Cure a domicilio
Per Lab80 arriva in sala Cure a domicilio di Slávek Horák: commedia sobria e crudele, che riflette in modo intelligente su corpo (della donna) e presenza sociale. Leggi tutto
A Hole in the Head
Elegiaco e sofferto, A Hole in the Head è un mosaico di volti, luoghi e lingue che cerca di restituire almeno una memoria alle vittime del Porrajmos, il genocidio gitano ai tempi dell'Olocausto. Al Trieste Film Festival in concorso documentari. Leggi tutto
I, Olga Hepnarova
Ricostruendo fra rigore ed ellissi la vita di Olga Hepnarova, pluriomicida e giustiziata in Cecoslovacchia nel '75, Petr Kazda e Tomás Weinreb confezionano un dramma esistenziale introspettivo e già maturo. In concorso al 28esimo Trieste Film Festival. Leggi tutto
Koudelka fotografa la Terra Santa
Nella sezione Art & Sound del Trieste Film Festival è stato presentato Koudelka fotografa la Terra Santa, sul grande fotografo Josef Koudelka, opera del suo ex-assistente, Gilad Baram, che lo segue in Cisgiordania. Leggi tutto
Houston, We Have a Problem!
Presentato al Trieste Film Festival, Houston, We Have a Problem! è un mockumentary che segue perfettamente le regole del genere e che racconta tanti aspetti del paese un tempo governato da Tito. Leggi tutto
The Teacher
Film d’apertura del Trieste Film Festival, The Teacher del regista ceco Jan Hřebejk torna a parlare della società precedente al crollo del muro, in un microcosmo scolastico turbato dai metodi anomali di una nuova insegnante, che riflette il clima che si respirava all’epoca. Leggi tutto
Lost in Munich
Presentato al Bergamo Film Meeting, Lost in Munich, nuovo lavoro dell’autore ceco Petr Zelenka, oggetto di un focus del festival. Film che torna a mettere il dito nella piaga storica della Conferenza di Monaco del 1938, una ferita ancora aperta per il popolo ceco. Leggi tutto