Habemus Papam
Habemus Papam è il ritorno alla regia in grande stile di Nanni Moretti, un viaggio nell'impossibilità dell'uomo di affrontare la responsabilità, ricognizione soffertissima nella paura e nell'angoscia. Con un monumentale Michel Piccoli nella parte del Santo Padre refrattario all'incarico. Leggi tutto
Qualunquemente
Il personaggio di Albanese, Cetto La Qualunque, che mosse i primi passi nel 2003, diventa film in Qualunquemente di Giulio Manfredonia e riesce a cogliere con sapida ironia la degenerazione politico-sociale del nostro paese. Leggi tutto
Mine vaganti
Özpetek abbandona finalmente il microcosmo di Testaccio per trasferire armi e bagagli in Puglia: ne nasce una commedia diseguale con un buon cast. Leggi tutto
Baciami ancora
Nel sequel de L'ultimo bacio è possibile ritrovare tutti gli ingredienti classici del cinema di Gabriele Muccino: amori isterici, porte sbattute in faccia, scopate, slanci machisti e sadomasochisti. Leggi tutto
Cosmonauta
Un "musicarello" sui comunisti con protagonista una ragazzina che sogna di viaggiare nello spazio come la cagnetta Leika: Cosmonauta è l'ottimo esordio al lungometraggio di Susanna Nicchiarelli. Leggi tutto
Il passato è una terra straniera
Il passato è una terra straniera non conferma le lecite aspettative lasciate dai precedenti film di Daniele Vicari, ma riesce in ogni caso a trovare una propria strada all'interno del cinema contemporaneo italiano soprattutto grazie alle ottime interpretazioni di Elio Germano e Michele Riondino. Leggi tutto