L’arcano incantatore
L'arcano incantatore segna il ritorno di Pupi Avati nei territori del fantastico a tredici anni di distanza da Zeder. Un'opera che mette in scena l'esoterismo ragionando una volta di più sul concetto di colpa, e di esplorazione del misterico. Leggi tutto
Dove comincia la notte
Su soggetto e sceneggiatura di Pupi Avati, Dove comincia la notte di Maurizio Zaccaro si colloca nel solco del mystery all'italiana, qui ambientato in terra d'America, scartando a poco a poco dalle cornici del genere verso un esercizio elegante e intelligente. Un cinema di cui in Italia si sente sempre più la mancanza. Leggi tutto
Natale a Londra
Mattatori instancabili e "spalle" comiche fiacche rendono Natale a Londra di Volfango De Biasi un film piuttosto schizofrenico. Ma, seppur a intermittenza, si ride, e per un cinepanettone è questo che conta. Leggi tutto
Natale col boss
L'ex cinepanettone targato De Laurentiis cambia definitivamente natura per trasformarsi in film 'carino' e forse non più mainstream: Natale col boss è una commedia poliziesca quasi citazionista che guarda anche a Song'e Napule dei Manetti. Leggi tutto
Un Natale stupefacente
Lillo e Greg prendono in mano le redini del cinepanettone e ne rinnovano il meccanismo: Un Natale stupefacente, al netto di una regia fiacca, è scritto in modo tale da esaltare le capacità dei suoi interpreti. Sembra l'uovo di Colombo, ma per il cinema comico italiano è una piccola conquista. Leggi tutto
Colpi di fortuna
Molto male Luca e Paolo, bene De Sica e Mandelli, molto bene Lillo e Greg: la sintesi dell'ultimo cinepanettone firmato da Neri Parenti, decisamente troppo discontinuo. Leggi tutto
Il terzo tempo
Enrico Maria Artale esordisce nel lungometraggio con un film sportivo dalla struttura classica. Non tutto funziona, ma l'idea di avventurarsi in strade poco frequentate dal nostro cinema è comunque apprezzabile. Leggi tutto