The Forest of Love
The Forest of Love è il film che Sion Sono ha diretto sotto l'egida di Netflix. Eppure neanche la piattaforma fondata da Reed Hastings è riuscita a riformare il cinema liberissimo di Sono, che torna a mescolare alcune delle sue ossessioni e dei punti cardine della sua poetica. Leggi tutto
Mank
David Fincher vorrebbe farci tornare a sognare il grande Cinema proprio in un momento in cui il cinema non c'è. Ma il suo Mank alla fine risulta essere più un omaggio al padre che ha scritto la sceneggiatura, scomparso nel 2003, che alla grande Hollywood che fu. Su Netflix. Leggi tutto
The King
Riscrittura decisamente personale dell'Enrico IV e dell'Enrico V di Shakespeare, The King - diretto dall'australiano David Michôd - è un cupo e riuscito dramma sull'eredità del potere e sull'eterna, terribile, tentazione della guerra. Fuori concorso a Venezia 76. Leggi tutto
Panama Papers
Nel ripercorrere le oscure dinamiche dello scandalo dei Panama Papers, Steven Soderbergh inscena un vero e proprio film di denuncia, ferocemente cinico, sfrontatamente militante. Un prodotto Netflix in concorso a Venezia 76 e in sala a ottobre. Leggi tutto
Storia di un matrimonio
Straziante ed esilarante, classico e inventivo, Storia di un matrimonio di Noah Baumbach riconferma il sofisticato talento del suo autore, qui devoto più che mai all’esaltazione dei propri interpreti: Scarlett Johansson e Adam Driver. Un prodotto Netflix in concorso a Venezia 2019. Leggi tutto
Una notte di 12 anni
Una notte di 12 anni di Álvaro Brechner è il resoconto tragico della lunga prigionia dei tre tupamaros Eleuterio Fernández Huidobro, Mauricio Rosencof e José 'Pepe' Mujica, ostaggi della giunta militare. In sala dopo l'ottima accoglienza alla Mostra di Venezia. Leggi tutto
Le nostre anime di notte
Tenerezze (e non solo) senili tra divi inossidabili animano Our Souls at Night di Ritesh Batra, love story con i Leoni d'Oro alla carriera Jane Fonda e Robert Redford. Fuori concorso a Venezia 2017. Leggi tutto
Winter on Fire
Ancora piazza Maidan e la rivolta ucraina, ormai al centro di numerose riletture in chiave documentaria. Winter on Fire di Evgeny Afineevsky si affida all'informazione e alla roboante glorificazione, sull'onda di un linguaggio decisamente convenzionale e banalmente epico. Fuori concorso a Venezia 2015. Leggi tutto