I fiori di Kirkuk
Iraq, anni '80. La giovane Najla, figlia di una coppia alto-borghese di Baghdad, si innamora di Sherko, un medico curdo. Grazie a lui, entrerà in contatto con la sofferenza della popolazione curda, travolta dalla pulizia etnica ordinata da Saddam Hussein. Leggi tutto
La pecora nera
Nicola ci racconta i suoi trentacinque anni di “manicomio elettrico”, e nella sua testa scompaginata realtà e fantasia si scontrano producendo imprevedibili illuminazioni... L'esordio alla regia di Ascanio Celestini, in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2010. Leggi tutto
La nostra vita
Ritratto sfocato e non troppo pungente della nostra (mala) società, La nostra vita vive e respira solo nella vita e nel respiro del suo protagonista: un debordante Elio Germano. Leggi tutto
Happy Family
Che ci fa una famiglia felice in un film italiano? Dati i tempi piuttosto oscuri in cui il nostro paese versa, quella di Salvatores potrebbe benissimo essere interpretata come una provocazione o piuttosto come una proposta di fuga, l’ennesima della propria carriera. Leggi tutto
L’uomo nero
A diciannove anni da La stazione, Sergio Rubini torna all'ambientazione del suo esordio con L'uomo nero: il risultato però è zoppicante e ovvio nel suo afflato nostalgico. Leggi tutto
Questione di punti di vista
In concorso alla 66a Mostra di Venezia, Questione di punti di vista gode di una scrittura leggera ed estremamente fluida affidata anche al fido Pascal Bonitzer – collaboratore di Rivette dai tempi de L’Amour par terre, anno domini 1984 – e di un cast di primissimo livello, in cui spiccano le interpretazioni di André Marcon e Sergio Castellitto. Leggi tutto