Resvrgis
Dopo il calcio del suo film d'esordio, con Resvrgis Francesco Carnesecchi approda all'horror e lo prende "dal basso" senza aspirazioni alte o citazioniste, puntando tutto su ambientazione, tensione e ritmo. Il tentativo può dirsi in gran parte riuscito. In Alice nella Città. Leggi tutto
Glory
La strumentalizzazione a fini mediatici di un ferroviere balbuziente si fa in Glory strumento di analisi, un po' schematico, dei mali della società bulgara. Nel concorso lungometraggi al Trieste Film Festival. Leggi tutto
Come il vento
Non convince il film di Marco Simon Puccioni, biopic dedicato ad Armida Miserere molto sbilanciato sul versante melodrammatico e poco su quello del cinema civile. Leggi tutto