Django
Film d’apertura della Berlinale 2017, Django utilizza il biopic e la figura del celebre musicista di origine sinti per (cercare di) focalizzarsi sull’Olocausto e sulla terribile e spesso rimossa persecuzione delle popolazioni gitane. Leggi tutto
Il viaggio di Fanny
Giunto in sala in occasione della Giornata della Memoria, Il viaggio di Fanny è lineare a volte fino alla piattezza, accomodando eventi e passaggi narrativi in funzione della loro (presunta) resa filmica. Leggi tutto
Le cose che verranno – L’avenir
Il quinto lungometraggio di Mia Hansen-Løve, in concorso alla Berlinale. La felicità, la serenità, il passare degli anni, le tappe inesorabili della vita sono esplorate attraverso le vicende umane di una donna che si avvicina alla sessantina. Leggi tutto
A testa alta
È intriso di un insopportabile e scorretto nazionalismo "A testa alta" di Emmanuelle Bercot, film d’apertura della sessantottesima edizione del Festival di Cannes. Più che interessante il cast, a partire dal giovane ed esordiente protagonista Rod Paradot. Leggi tutto
Geronimo
Tony Gatlif racconta le tensioni tra diversi gruppi etnici nel sud della Francia. Film di chiusura a Locarno 2014. Leggi tutto
Vandal
Un coming of age urbano sull'universo ribelle e notturno dei writers: Vandal di Hélier Cisterne è stato presentato In concorso al Torino Film Festival. Leggi tutto