Valley of the Gods
Allegoria sui destini occidentali, racconto di nuove decadenze, trasalimenti di esteti a confronto con le brutture del mondo. Valley of the Gods di Lech Majewski testimonia uno spiccato gusto visivo, nutrito di suggestioni pittorico-figurative, che tuttavia non riesce a tradursi in un oggetto narrativo veramente coeso. Leggi tutto
HOPPER/WELLES
HOPPER/WELLES è una preziosa conversazione tra due registi che si trasforma progressivamente in uno smascheramento da parte di Welles delle ipocrisie e delle contraddizioni della generazione della New Hollywood. Fuori concorso a Venezia 77. Leggi tutto
Mosquito State
Di ambizioni ne ha molte il polacco Filip Jan Rymsza, che torna a Venezia nelle vesti di regista (era al Lido due anni come produttore della versione di The Other Side of the Wind di Orson Welles) con Mosquito State, racconto di una follia che mescola Bret Easton Ellis e π di Darren Aronofsky. Leggi tutto
They’ll Love Me When I’m Dead
Se non ci sono dubbi sull'eccezionalità e l'importanza di aver visto l'ex unfinished di Orson Welles The Other Side of the Wind, vi è piuttosto da ridire sul documentario che lo accompagna qui a Venezia 75: They'll Love Me When I'm Dead di Morgan Neville è reticente sul lavoro di ricostruzione del film e si limita a fare un sunto storico. Leggi tutto
The Other Side of the Wind
Complesso, stratificato, iper-dialogico ma anche muto, The Other Side of the Wind - al di là di tutte le perplessità che si possono avere sul piano filologico - è un film totalmente wellesiano. Evento speciale a Venezia 75. Leggi tutto