The Lonely 19:00
All'interno del film a episodi Kinkyū jitai sengen spicca il lavoro di Sion Sono, in inglese The Lonely 19:00 (o anche The Solitude of 19:00). Partendo dal grottesco Sono traccia l'ennesima riflessione sull'indispensabile necessità delle relazioni che può passare solo attraverso la disobbedienza. Leggi tutto
The Forest of Love
The Forest of Love è il film che Sion Sono ha diretto sotto l'egida di Netflix. Eppure neanche la piattaforma fondata da Reed Hastings è riuscita a riformare il cinema liberissimo di Sono, che torna a mescolare alcune delle sue ossessioni e dei punti cardine della sua poetica. Leggi tutto
Tokyo Vampire Hotel
Tokyo Vampire Hotel è la versione cinematografica, ridotta a due ore e venti, di un film per la televisione diretto da Sion Sono; apparentemente pasticciato e in alcuni passi prossimo al giocattolone, è in realtà molto più politico di quanto si possa pensare. Non privo di difetti, ma ad averne di opere così libere sul piccolo schermo! Leggi tutto
Antiporno
Sion Sono e il "roman poruno", l'erotico di produzione Nikkatsu. Antiporno è un film politico, spettrale ma ultra-pop, violento e beffardo, dal quale non si esce vivi. Al Torino Film Festival. Leggi tutto
Love & Peace
La rinnovata prolificità di Sion Sono lo porta una volta di più a confrontarsi con i "prodotti di mercato" dell'industria giapponese. Un modus operandi creativo che soffoca l'estro di Sono. Leggi tutto
Tag
Il percorso autoriale di Sion Sono, anno dopo anno, sembra somigliare sempre più a quello di Takashi Miike. E Tag è un film perfettamente “miikiano”, folle, convulso, a tratti confusionario per eccessiva affabulazione. Ma diverso da tutto. Leggi tutto
The Whispering Star
Sion Sono torna a interrogarsi sulla tragedia di Fukushima, stavolta mettendo in scena uno sci-fi disadorno, minimale e silenzioso. Disperso nelle stelle. Alla Festa di Roma. Leggi tutto
Tokyo Tribe
Sion Sono firma un folle musical-rap che rimanda ai "warriors" di Walter Hill, confermandosi come uno dei registi più eretici in circolazione. Al Torino Film Festival 2014. Leggi tutto