The Green Hornet
Progetto dalla natura squisitamente ludica, The Green Hornet strappa più di una risata ma appare quasi completamente privo del consueto genio creativo di Michel Gondry. Leggi tutto
Vallanzasca – Gli angeli del male
Il Vallanzasca di Michele Placido manca di compattezza narrativa, non centra il contesto storico e sembra sviluppato solo su un accumulo di sequenze disorganiche. E tra queste qualcosa di buono c'è, ma meno rispetto a Romanzo criminale. Leggi tutto
Robin Hood
Nonostante il lavoro di riscrittura di Brian Helgeland, il Robin Hood targato Universal Pictures poco aggiunge alla filmografia di Scott e alla leggenda del bandito-eroe. Leggi tutto
L’uomo nero
A diciannove anni da La stazione, Sergio Rubini torna all'ambientazione del suo esordio con L'uomo nero: il risultato però è zoppicante e ovvio nel suo afflato nostalgico. Leggi tutto
Lebanon
Basato sulle esperienze dello stesso regista, Lebanon mostra ventiquattro ore nella vita di quattro soldati israeliani all'inizio della guerra del Libano del 1982. Leone d'oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2009. Leggi tutto
L’occhio del ciclone
Tavernier realizza il suo personale viaggio nel cinema americano, ma L'occhio del ciclone - con un al solito straordinario Tommy Lee Jones - non colpisce nel segno perché troppo appesantito da elementi narrativi e simbolici che il regista non riesce a gestire fino in fondo. Leggi tutto