Voices in the Wind
Nobuhiro Suwa, già autore tra gli altri di M/Other, H Story e Yuki & Nina, torna alla Berlinale con Voices in the Wind, racconto della memoria traumatica della tragedia del terremoto e maremoto del Tōhoku del 2011 che si sviluppa come un road movie, un viaggio attraverso il Giappone di oggi. Leggi tutto
Zeus Machine. L’invincibile
Zeus Machine. L'invincibile è il nuovo lavoro di David Zamagni e Nadia Ranocchi, vale a dire Zapruder. Una liberissima interpretazione/rappresentazione delle dodici fatiche di Ercole che diventa l'occasione, una volta di più, per riflettere sul concetto di spazio, di tempo, e di teatro. Leggi tutto
Color Out of Space
Color Out of Space non è solo uno dei migliori adattamenti dichiarati delle opere di H.P. Lovecraft. È soprattutto l'opera grazie alla quale torna a dirigere Richard Stanley, nel suo primo lavoro di finzione a ventitré anni di distanza dai disastri e dagli intrighi di The Island of Dr. Moreau. Leggi tutto
Promare
La sinergia Nexo/Dynit ci regala lo straripante Promare, primo lungometraggio prodotto dallo Studio Trigger ed ennesima dimostrazione del talento di Hiroyuki Imaishi, animatore, character designer e regista che ama sconquassare linee, colori, schermi e occhi degli spettatori. Leggi tutto
Labyrinth of Cinema
Presentato nella retrospettiva The Tyger Burns del 49 International Film Festival Rotterdam, Labyrinth of Cinema è l'ultima opera di quel genio surrealista di Nobuhiko Ōbayashi: un atlante sentimentale di cinema, letteratura, storia che parte dalla città natale del regista, Onomichi, città del cinema. Leggi tutto
Harry Potter e la pietra filosofale
A poco meno di venti anni dalla sua realizzazione Harry Potter e la pietra filosofale, primo capitolo della saga dedicata al giovane mago, continua a dimostrarsi uno dei migliori fantasy prodotti a Hollywood. Chris Columbus riesce, partendo dall'ottima matrice letteraria, a proporre un immaginario fertile. Leggi tutto
Pierino e il lupo
L'adattamento animato di Pierino e il lupo, celeberrima fiaba musicale composta nel 1936 da Sergej Prokof'ev, testimonia con la sua stessa esistenza il desiderio di sperimentazione di Walt Disney, ma anche la sua ammirazione per la poetica culturale sovietica. Leggi tutto
Vieni avanti cretino
Il 17 dicembre scorso sono trascorsi trent'anni dalla morte di Luciano Salce, eppure nessuno sembra essersi preoccupato di ricordare la filmografia di questo crudele castigatore dei (mal)costumi italici. Tra questi titoli un posto di rilievo lo ricopre Vieni avanti cretino. Leggi tutto