Garage Demy
Evocazione dell'infanzia di Jacques Demy nel biopic realizzato da colei che è stata la sua compagna, Agnès Varda. Un'infanzia difficile sublimata dai sogni della settima arte. Come spesso nel suo cinema, documentario e non, la regista della Nouvelle vague non si limita alla biografia artistica, ma arriva al nocciolo di un discorso teorico sull'arte, sul cinema, sulle immagini in movimento. Leggi tutto
Samp
Presentato come evento speciale alle Giornate degli Autori, Samp è un film di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, che irrompono con la loro geniale follia in terra di Puglia, tra borghi dai muri bianchi e trulli. Nel delirio surreale, in un cinema dell'irriverenza e della crudeltà emerge un discorso sull'arte. Leggi tutto
Careless Crime
Il quarantaduenne iraniano Shahram Mokri si conferma con Careless Crime uno dei talenti più interessanti in giro per il mondo. Qui torna a ragionare sul concetto di tempo, ordendo una narrazione che parte da un fatto tragico realmente accaduto per arrivare a riflettere sul senso stesso del cinema. Leggi tutto
Guerra e pace
Massimo D'Anolfi e Martina Parenti tornano alla Mostra di Venezia con Guerra e pace, viaggio in quattro parti per ragionare sulla violenza imperante nel mondo, e sull'immagine come suo tramite, veicolo e analisi. In concorso nella sezione Orizzonti. Leggi tutto
Bad Roads
Esordio della regista ucraina Natalya Vorozhbit, Bad Roads racconta la guerra del Donbass senza mai mostrarla, quanto piuttosto riflettendola nell'esistenza di alcuni personaggi dolenti e in alcuni luoghi devastati, deserti, post-apocalittici. In concorso alla Settimana Internazionale della Critica. Leggi tutto
Das Neue Evangelium
Presentato come evento speciale alle Giornate degli Autori, Das Neue Evangelium è l'ultima opera per lo schermo dello scandaloso regista teatrale svizzero Milo Rau che usa il suo approccio detto di reenactment per contestualizzare ai giorni nostri la parabola di Cristo. Leggi tutto
Il secondo tragico Fantozzi
Il secondo tragico Fantozzi è passato alla storia (non solo) del cinema per la reazione del protagonista alla versione parodistica de La corazzata Potëmkin. Su quel “È una cagata pazzesca!” si è dibattuto oltre ogni dire, al punto da dimenticare per strada un capolavoro della commedia italiana. Leggi tutto
Paura e delirio a Las Vegas
Terry Gilliam con Paura e delirio a Las Vegas si lancia nell'impresa di tradurre in immagini la prosa lisergica di Hunter S. Thompson, e vince la sfida grazie a una libertà allucinatoria che trasforma il viaggio mentale e occidentale dei protagonisti nella caduta in un maelström incubale. Leggi tutto