La canzone più triste del mondo
Tra squarci espressionisti, filologiche riprese degli agit-prop della scuola sovietica e incursioni traboccanti di pathos nel realismo francese La canzone più triste del mondo di Guy Maddin compone un sublime e articolato canto in onore del cinema che fu. Leggi tutto
Gomorra
Strutturato in maniera rapsodica, affidandosi a una narrazione episodica, quasi a volo d'insetto, Gomorra è un agghiacciante viaggio agli inferi, senza Virgilio di sorta a fare da cicerone. Leggi tutto
Le tre sepolture
Con Le tre sepolture Tommy Lee Jones, l’ultima grande maschera americana del nostro tempo, ci regala un western toccante, denso, in grado di riflettere senza florilegi sul mito della frontiera e quel che ne resta. Leggi tutto
Silver City
La speculazione edilizia, l’immigrazione clandestina e il suo sfruttamento, la Storia trasformata in attrazione turistica e/o in strategia politica, non sono più nemmeno oggetto di denuncia in Silver City di John Sayles, ma elementi di una società autoimmunizzante, in cui non resta più nulla da denunciare, se non la società stessa, tutt’intera. Leggi tutto