Sangue sulla luna Recensione

Sangue sulla luna

Primo western per il grande artigiano di Hollywood Robert Wise, nonché suo ingresso nel cinema di serie A per la RKO, Sangue sulla luna è anche un esempio di ibridazione con il noir, genere già frequentato dal regista in quegli anni. Film con momenti memorabili: la rissa tra due protagonisti e l'assedio finale.
La regina dei desperados Recensione

La regina dei desperados

Western del 1952 di Allan Dwan, La regina dei desperados (il titolo originale è Montana Belle) è un film dove il regista opera una ibridazione narrativa con il noir adattando al selvaggio west la figura della dark lady, incarnata nella 'banditessa' Belle Starr, realmente esistita. Trapela la visione progressista del regista in un film che sfida il Codice Hays e il Maccartismo, anticipando tematiche del suo successivo capolavoro La campana ha suonato (Silver Lode).
indiana jones e l'ultima crociata recensione

Indiana Jones e l’ultima crociata

Terzo capitolo di quella che è al momento una tetralogia, Indiana Jones e l'ultima crociata è il film dedicato alle avventure dell'archeologo statunitense in cui con più costanza Steven Spielberg si trova a dialogare con la commedia classica, costruendo una dialettica generazionale tra Harrison Ford e Sean Connery.
Ca' Foscari Wireless Short Film Festival

Al via il Ca’ Foscari Wireless Short Film Festival

Proprio nei giorni in cui avrebbe dovuto svolgersi la sua decima edizione, il Ca' Foscari Short, rimandato in date da stabilire, propone una selezione in streaming dei cortometraggi che hanno partecipato alle edizioni precedenti.
la proprietà non è più un furto recensione

La proprietà non è più un furto

Plumbeo e soffocante (la fotografia è come di consueto di Luigi Kuveiller), quasi del tutto privo di campi lunghi, nevrotico e spezzettato come non mai, La proprietà non è più un furto è stilisticamente un esperimento bizzarro anche per un visionario come Elio Petri.
full metal jacket recensione

Full Metal Jacket

Dodicesimo e penultimo lungometraggio diretto da Stanley Kubrick, Full Metal Jacket riporta a uno dei temi portanti della filosofia del regista statunitense, la guerra intesa non come atto bellico tra Stati ma come immersione del singolo nella dialettica fra realtà ed elemento allucinatorio.
Intervista a Uisenma Borchu

Intervista a Uisenma Borchu

Nata nel 1984 a Ulaanbaatar, in Mongolia, e trasferitasi dal 1988 a Berlino, Uisenma Borchu si è diplomata in cinema documentario alla Hochschule für Fernsehen und Film München. Schwarze Milch è il suo secondo lungometraggio. Abbiamo incontrato Uisenma Borchu durante la 70 Berlinale.
Schwarze Milch Recensione

Schwarze Milch

Presentato nella sezione Panorama della 70 Berlinale, Schwarze Milch rappresenta l'opera seconda della filmmaker Uisenma Borchu, un viaggio in Mongolia alla ricerca delle sue origini, per lei che è vissuta in Germania.
Harry Potter e il calice di fuoco recensione

Harry Potter e il calice di fuoco

Dopo l'inventivo capitolo firmato da Alfonso Cuarón la saga prosegue con Harry Potter e il calice di fuoco, affidato alle cure del britannico Mike Newell, che porta a termine un prodotto solido, che cerca di far filtrare tra le maglie del fantasy granelli di teen movie.
La donna della domenica Recensione

La donna della domenica

Tratto da un celebre romanzo di Fruttero&Lucentini, La donna della domenica di Luigi Comencini è un mix di giallo e commedia italiana di costume e caratteri, che riflette intorno all'esplosione dell'erotismo e della pornografia nella vita quotidiana dell'Italia del suo tempo.
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban recensione

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban è con ogni probabilità il capitolo programmaticamente più "infedele" dell'intera saga cinematografica, eppure allo stesso tempo appare come quello che meglio di altri ha saputo cogliere in profondità lo spirito dei romanzi di J.K. Rowling.