The Translator

Presentato al Toronto International Film Festival e al Tallinn Black Nights Film Festival, The Translator è un racconto della guerra civile siriana dal punto di vista degli esuli, la coppia di registi Rana Kazkaz e Anas Khalaf, che si identificano nel protagonista, l'interprete arabo-inglese Sami.
Moving On Recensione

Moving On

Presentato nel concorso Torino 38, Moving On è il primo lungometraggio della regista sudcoreana Yoon Dan-bi. La filmmaker fotografa un ritratto famigliare in disfacimento, con la disgregazione dei valori della tradizione patriarcale e del culto degli antenati. Echi da Ozu, Hou Hsiao-hsien, Kore-eda e Ann Hui.
calibro 9 recensione

Calibro 9

Certo, la lesa maestà è la prima impressione che invade l'occhio durante la visione di Calibro 9, sequel ovviamente apocrifo del capolavoro di Fernando Di Leo. Ma questa semmai è solo un'aggravante: il vero problema è lo sguardo di Toni D'Angelo, tarato sul piccolo schermo.
ouvertures recensione

Ouvertures

Ouvertures è il viaggio compiuto dal The Living and the Dead Ensemble, collettivo artistico francese, nelle opere, nel pensiero e nell'esempio di Touissaint Louverture, il leader della rivoluzione haitiana di fine Settecento. Al Torino Film Festival in Internazionale.doc.
Nuovo cinema paralitico Recensione

Nuovo cinema paralitico

Presentato nella sezione Fuori concorso/Film Commission Torino Piemonte del 38° Torino Film Festival, Nuovo cinema paralitico è un viaggio nell'Italia contemporanea, da nord a sud, da est a ovest, di Davide Ferrario con il poeta Franco Arminio, che consegna un ritratto poetico dei territori marginali del Belpaese.

The Dark and the Wicked

Horror rurale plumbeo e scarno The Dark and the Wicked di Bryan Bertino è soprattutto una riflessione sulla morte e sulla perdita, poco corroborata da idee di regia. Al TFF 2020.
mickey on the road recensione

Mickey on the Road

Presentato in concorso al 38° Torino Film Festival, Mickey on the Road della giovane regista taiwanese Lu Mian-mian è un'opera che riflette sulla sostanziale omologazione tra le due cine, attraverso un viaggio esistenziale di due ragazze dalla Repubblica di Cina alla Cina Popolare.
i tuffatori recensione

I tuffatori

Daniele Babbo, apprezzato regista di video musicali, esordisce alla regia cinematografica con I tuffatori, viaggio nel piccolo mondo antico dei tuffatori che si lanciano in Bosnia-Erzegovina dallo 'stari most' di Mostar. In Italiana.doc al Torino Film Festival.
gunda recensione

Gunda

Victor Kossakovsky firma un lavoro ad altezza di scrofa, la Gunda del titolo. Sono lei, i suoi cuccioli e altri animali della fattoria i protagonisti di un film espressionista e impressionista a un tempo, riflessione sui preconcetti dell'umanità. In TFFdoc a Torino dopo la presentazione a febbraio alla Berlinale.
curse of the blind dead recensione

Curse of the Blind Dead

A quattro anni da The Blind King Raffaele Picchio torna alla regia con Curse of the Blind Dead, omaggio post-apocalittico alla saga che rese celebre Amando de Ossorio. Picchio non risparmia gli aspetti più truculenti della vicenda, rinverdendo i fasti sadici di Morituris.
tezuka's barbara recensione

Tezuka’s Barbara

Con Tezuka's Barbara Macoto Tezuka, figlio del "dio del manga" Osamu, ragiona sulla poetica paterna traducendone le tavole in immagini cinematografiche. Presentato e premiato alla quarantesima edizione del romano Fantafestival.