Oreina Recensione

Oreina

Presentato al 6 Babel Film Festival di Cagliari, Oreina, film basco del regista Koldo Almandoz, è un racconto polifonico, corale della vita di persone marginali in un territorio paludoso, tra la vita rurale e il degrado della periferia urbana adiacente, e i vincoli severi imposti dalle autorità del parco.
Frozen II Recensione

Frozen II – Il segreto di Arendelle

Se Frozen viveva di incertezze, partendo da un contesto narrativo nuovo, Il segreto di Arendelle si lascia alle spalle tutte le difficoltà inevitabili del primo capitolo per lanciarsi in un'epopea fantasy visivamente magnifica ma con ancora grandi debolezze narrative.
The Pencil Recensione

The Pencil

Presentato al Cairo International Film Festival, The Pencil della regista russa Natalya Nazarova è una storia di marginalità, sociali, geografiche, ai confini di un impero, ed è la rappresentazione del potere salvifico dell'arte, in questo caso rappresentato da uno strumento semplice e antico, quale la matita da disegno.
Arab Stars of Tomorrow

Arab Stars of Tomorrow

Arrivata alla sua terza edizione, l'iniziativa Arab Stars of Tomorrow, curata da Melanie Goodfellow, corrispondente per i paesi arabi per Screen International, e finanziata dal Front Row and Kuwait National Cinema Company (KNCC), si è svolta durante il 41 Cairo International Film Festival, con lo scopo di promuovere quelli che sono stati riconosciuti come i giovani più talentuosi, tanto attori quanto registi, nel panorama cinematografico del Medio Oriente e del Nord Africa. Abbiamo incontrato tre di queste stelle arabe durante il festival del Cairo.
Queen & Slim recensione

Queen & Slim

Esordio della regista cubana Melina Matsoukas, Queen & Slim è un'interessante commistione tra film di denuncia, road movie e melodramma; il risultato finale, pur non equilibratissimo, testimonia l'urgenza di continuare a trattare un tema ancora vivo e pulsante nel cuore della società americana.
Maudit! recensione

Maudit!

Possono rimarginarsi le ferite provocate dal giogo coloniale? Può la colpa trasformarsi in consapevolezza? Sono gli interrogativi attorno ai quali ruota Maudit!, terzo affascinante lungometraggio del cineasta francese Emmanuel Parraud, ambientato sull'isola La Réunion.
lonely rivers recensione

Lonely Rivers

A quattro anni dal precedente Dead Slow Ahead Mauro Herce torna a Torino con Lonely Rivers. Senza dialoghi tra i personaggi, marinai di un cargo in mezzo al mare, il film esprime perfettamente il bisogno umano di condividere le proprie emozioni in ogni contesto e con ogni mezzo.
Fango rosso Recensione

Fango rosso

Presentato nella sezione TFFDoc/Italiana del Torino Film Festival 2019 , Fango rosso è il primo mediometraggio documentario di Alberto Diana che, sotto forma di narrazione crepuscolare e di racconto picaresco, percorre la terra del Sulcis, nel paesaggio aspro di una Sardegna contaminata con l'archeologia industriale.
Fuori tutto Recensione

Fuori tutto

Vincitore della sezione Italiana.doc al Torino Film Festival, Fuori tutto è il dolente e accorato racconto della condizione della famiglia del regista, l'autore televisivo Gianluca Matarrese, sommersa dai debiti e alle prese con mille tentativi per provare a uscire dal baratro.
Intervista a Terry Gilliam

Intervista a Terry Gilliam

Il suo cinema si è sempre caratterizzato per la sua estetica pop, kitsch, surreale, guardando all'animazione anche nei film live action. Abbiamo incontrato Terry Gilliam durante il 41 Cairo International Film Festival, dove è stato oggetto di un omaggio.

Torino 2019

Torino 2019, trentasettesima edizione del festival sabaudo, continua a muoversi all'interno della tradizione, cercando il punto di connessione tra la realtà cittadina e le esigenze di "ricerca". A corredo la retrospettiva sull'horror classico.