L’estinzione rende liberi
Presentato al Filmmaker Festival 2017, L'estinzione rende liberi porta avanti il percorso autoriale di Demetrio Giacomelli, che si snoda in un discorso escatologico tra animali, estinzione e autoestinzione, sterminio, olocausto, morti viventi. Leggi tutto
Incanto
Il cinema di Claudio Romano ed Elisabetta L'Innocente appare come un incanto, un in-canto, un'elegia a bassa risoluzione di un mondo sperduto, contemporaneamente pre e post apocalittico, dimenticato. Una poesia sentimentale, campestre e casalinga. Leggi tutto
Diorama
Vincitore della sezione Italiana.doc al festival di Torino, Diorama è un documentario che segue tre storie emblematiche sul rapporto dell'uomo con la fauna che popola le città e i luoghi antropizzati. Leggi tutto
Blue Kids
Visivamente affascinante e con un interessante utilizzo delle location, Blue Kids di Andrea Tagliaferri si crogiola nel maledettismo della sua coppia di protagonisti e dimentica di fornire un movente alla sua storia. In concorso al TFF. Leggi tutto
Talien
Padri e figli, il distacco dagli affetti e dalla seconda patria, un bilancio di vita e una riflessione sulla storia italiana degli ultimi 40 anni. Talien di Elia Mouatamid è un road-movie tenero e divertente. Al TFF in concorso per Italiana.doc. Leggi tutto
Balon
Torna al cinema Pasquale Scimeca, ma il suo Balon è un rovinoso tentativo di film etnografico fuori tempo massimo, girato male, recitato peggio e anche poco appassionato nel raccontare l'odissea di due fratelli africani in fuga verso l'Europa. Leggi tutto
Vento di soave
In concorso in Italiana.doc al festival di Torino, Vento di soave di Corrado Punzi è il ritratto - duro, esatto, ma forse troppo freddo - di una città, Brindisi, ostaggio dell'inquinamento industriale. Leggi tutto
Racconti di cenere e lapilli
Racconti di cenere e lapilli, presentato nel concorso di Italiana.doc al Torino Film Festival, è un viaggio sensoriale nel magma di Napoli, nei suoi vicoli, nella percezione di una città che è teatro prima ancora che architettura. Leggi tutto
Appennino
I terremoti dell'Italia centrale come le fatiche di Sisifo che continuano a imporre una inesausta rimessa in forma di architetture, esistenze e immagini: Appennino di Emiliano Dante, in concorso in Italiana.doc a Torino 2017. Leggi tutto
Essi bruciano ancora
Con Essi bruciano ancora Felice D’Agostino e Arturo Lavorato ripartono dalla Calabria per cercare di narrare la storia di una sottomissione culturale e politica che viene oggi celebrata come Unità d'Italia. Un lavoro affascinante e stratificato, ma non privo di contraddizioni. In Onde al Torino Film Festival. Leggi tutto
Lorello e Brunello
Sacche di resistenza alla globalizzazione in piena Maremma toscana. Lorello e Brunello di Jacopo Quadri mira al racconto di una cocciuta estraneità in un mondo sempre più vittima dell'omologazione. Lirico e prezioso. In concorso al Torino Film Festival. Leggi tutto
My War is Not Over
Presentato nella sezione Festa mobile del Torino Film Festival, My War is Not Over, il documentario di Bruno Bigoni su Harry Shindler, il veterano di guerra che ha passato la vita a identificare i militi ignoti. Un'agiografia necessaria. Leggi tutto
’77 No Commercial Use
Grazie all'uso quasi esclusivo di immagini repertorio, montate in continua correlazione e contrapposizione concettuale, '77 No Commercial Use riesce a raccontare l'anno 1977 con sguardo appassionato e non riconciliato. Leggi tutto
Al di là dell’uno
L'esistenza come relazione, il superamento dell'individuo nell'incontro, le insidie dell'esclusività. Al di là dell'uno di Anna Marziano, in concorso al Torino Film Festival per Italiana.doc, adotta la forma del film-saggio per riflettere sull'essenza stessa della rappresentazione. Leggi tutto
Nella golena dei morti felici
Con Nella golena dei morti felici il ravennate Marco Morandi si introduce nella filosofia campestre romagnola, partendo dalla rappresentazione tra il documentale e il teatrale della grande arena di balle di fieno allestita dalla popolazione di Cotignola, ampia e fertile pianura alluvionale che circonda Ravenna, sulle sponde del fiume Senio. Leggi tutto
Tito e gli alieni
Si muove tra echi dell'indie americano e reminiscenze della fantascienza spielberghiana il nuovo film di Paola Randi, Tito e gli alieni, presentato in Festa Mobile al Torino Film Festival. Leggi tutto
L’ultimo sole della notte
Presentato al Trieste Science+Fiction Festival 2017 nell'ambito di Spazio Italia, L'ultimo sole della notte del giovane Matteo Scarfò presenta due inquietanti visioni del futuro, un mondo post-atomico di sopravvissuti, preceduto da uno distopico. Un ritorno alla fantascienza sociologica. Leggi tutto
Il demone di Laplace
Il demone di Laplace è la nuova fatica cinematografica dei creatori di Apollo 54; un omaggio ultracinefilo che mescola Agatha Christie, Jacques Tourneur e il b-movie degli anni Quaranta e Cinquanta. Un film che fa incetta di riconoscimenti all'estero ma ancora non trova spazio in Italia. La solita vecchia storia, verrebbe da dire... Leggi tutto
Tracce di Bene
Documentario-bignami sulla vita e le opere di Carmelo Bene, Tracce di Bene di Giuseppe Sansonna non rende un buon servizio alla memoria dell'artista di origini salentine. Alla Festa del Cinema di Roma nella sezione Riflessi. Leggi tutto
Aperti al pubblico
Silvia Bellotti entra in un ufficio comunale e scruta gli impiegati che navigano tra faldoni, e si interfacciano con il pubblico. Aperti al pubblico è il ritratto di un cliché italiano quale la farraginosa burocrazia, presentato al Festival dei Popoli. Leggi tutto
Shadowgram
Vincitore come miglior film al festival Visioni dal Mondo, Shadowgram di Augusto Contento è un viaggio nella comunità afroamericana dei quartieri ghetto di Chicago, il SouthSide e il WestSide. Leggi tutto
Il signor Rotpeter
Istinto e adattamento, il confronto dell'alterità con l'essere umano. Tratto dal racconto Una relazione per un'Accademia di Franz Kafka, Il signor Rotpeter di Antonietta De Lillo è un mediometraggio variamente riuscito. Leggi tutto
Piazza Vittorio
La piazza più multiculturale di Roma viene raccontata da Abel Ferrara in Piazza Vittorio, presentato fuori concorso: un documentario a tratti troppo ingessato, a tratti ruspante e vivace. Leggi tutto
Dove cadono le ombre
Sospeso tra film di denuncia e thriller psicanalitico, tra toni realistici e metafisici, Dove cadono le ombre di Valentina Pedicini è un film importante ma incompiuto. Alle Giornate degli Autori di Venezia 2017. Leggi tutto
Il cratere
Unico titolo italiano in concorso all’interno della Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Il cratere segna l’esordio nel lungometraggio di finzione per la coppia di documentaristi formata da Luca Bellino e Silvia Luzi. Leggi tutto
Per una rosa
Presentato fuori concorso al Locarno Festival il cortometraggio Per una rosa di Marco Bellocchio, ancora un saggio finale di un workshop tenuto dal regista nell'ambito dell'iniziativa Farecinema. Leggi tutto
Surbiles
Presentato nella sezione Signs of Life del Locarno Festival, Surbiles è il nuovo lavoro di Giovanni Columbu, ancora uno sguardo antropologico nella Sardegna profonda, alla ricerca di creature fantastiche del folklore, tra vampiri e streghe. Leggi tutto
The First Shot
A un anno di distanza dall'ottimo Tomba del tuffatore, che fu presentato in Satellite, Federico Francioni e Yan Cheng tornano a Pesaro in concorso con The First Shot, viaggio in una Cina eternamente post-rivoluzionaria, e sperduta. Un'opera magmatica e affascinante. Leggi tutto
Verso casa
Claudio Romano ed Elisabetta L'Innocente tornano a Pesaro e in Satellite con Verso casa, proseguendo nella ricerca di un cinema che sia la rappresentazione e l'estensione del quotidiano, e confermando la centralità del loro sguardo. Leggi tutto
Tiresias (Un personaggio in tre corpi)
Daniele Pezzi, già autore di Roads Ending, racconta il progressivo smembramento di un'umanità sempre più marginalizzata ed esclusa; tra documento del reale e narrazione (auto)riflessiva e metaforica, un tragitto di lucida potenza politica. A Pesaro 2017 in Satellite. Leggi tutto