Kajillionaire – La truffa è di famiglia
Kajillionaire - La truffa è di famiglia segna il ritorno alla regia di Miranda July a distanza di quasi un decennio da The Future. La quintessenza dell'indie movie anni Novanta, tra personaggi sghembi e un sottobosco umano del tutto alieno al cinema delle major. Nulla di nuovo. Leggi tutto
The Flood Won’t Come
Opera prima del filmmaker armeno-lituano Marat Sargsyan, The Flood Won’t Come è un film costituito da una serie di episodi sul tema della guerra, che passa da momenti di estrema crudezza e drammaticità, ad altri di impianto onirico e allegorico. Presentato alla Settimana Internazionale della Critica 2020. Leggi tutto
I predatori
I predatori mette in mostra la voglia di lavorare una materia sempre meno sgrezzata dal cinema italiano, il grottesco. Lo fa a tratti con consapevolezza e a tratti aderendo a un'estetica fin troppo facile. Nel complesso l'esordio di Pietro Castellitto non è privo di interesse, ma si dimostra confusionario. Leggi tutto
Samp
Presentato come evento speciale alle Giornate degli Autori, Samp è un film di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, che irrompono con la loro geniale follia in terra di Puglia, tra borghi dai muri bianchi e trulli. Nel delirio surreale, in un cinema dell'irriverenza e della crudeltà emerge un discorso sull'arte. Leggi tutto
Mandibules
Surreale e rocambolesco, Mandibules di Quentin Dupieux afferma con forza, in ogni sua inventiva gag, che una commedia può e deve essere anche orgogliosamente demenziale. Fuori concorso a Venezia 2020. Leggi tutto
Brutti, sporchi e cattivi
Brutti, sporchi e cattivi arriva ad appena un paio di anni di distanza da C'eravamo tanto amati, e in qualche misura ne ribalta la prospettiva: dopo la cavalcata attraverso i decenni, da cui usciva indenne solo il proletariato, Ettore Scola filma un ritratto scorrettissimo del sottoproletariato urbano. Leggi tutto
Il secondo tragico Fantozzi
Il secondo tragico Fantozzi è passato alla storia (non solo) del cinema per la reazione del protagonista alla versione parodistica de La corazzata Potëmkin. Su quel “È una cagata pazzesca!” si è dibattuto oltre ogni dire, al punto da dimenticare per strada un capolavoro della commedia italiana. Leggi tutto
Explaining the Law to Kwame
Presentato in concorso al 31° Fid Marseille, Explaining the Law to Kwame è un cortometraggio, già concepito come videoinstallazione, dell'artista israeliano Roee Rosen, che riflette, con suggestioni kafkiane, sul sistema legale e giudiziario del suo paese in rapporto alla politica di occupazione palestinese. Leggi tutto