Improvvisamente l’estate scorsa
Improvvisamente l'estate scorsa costringe Joseph L. Mankiewicz a confrontarsi con la mannaia della censura; questo ostacolo permette però al regista insieme allo sceneggiatore Gore Vidal di trasformare l'allusione in rimosso dell'inconscio. Leggi tutto
Sopravvissuti
Il francese Guillaume Renusson esordisce alla regia con Sopravvissuti, che in una veste thriller affronta il tema del flusso migratorio sulle Alpi che dividono l'Italia dalla Francia. Irrobustito dalle eccellenti prove attoriali di Denis Ménochet e Zar Amir Ebrahimi. Leggi tutto
Dietro lo specchio
Melodramma famigliare, thriller, horror: Dietro lo specchio è uno dei film meno incasellabili di Nicholas Ray. Un film al tempo stesso politico e simbolico, in cui il regista aggiorna le modalità del cinema espressionista sfruttando le ombre, i colori e l'uso del CinemaScope. Leggi tutto
Drive-Away Dolls
Dark comedy on the road con coppia di ragazze lesbiche, Drive-Away Dolls, primo film di finzione in solitaria per Ethan Coen, rimescola a grande velocità gli ingredienti vintage di un immaginario cinefilo, ma ottiene un sentore un po’ stantio. Leggi tutto
Runner
Con Runner Nicola Barnaba torna alla regia immergendo lo spettatore in un action duro e puro, non privo di una certa dose di leggerezza ma volutamente distante da riletture autoriali del genere. Un prodotto orgogliosamente “medio” che, al di là di qualche passaggio a vuoto per lo più narrativo, appare in tutto e per tutto dignitoso. Leggi tutto
Encarnação do demonio
Encarnação do demonio è il titolo con cui nel 2008 José Mojica Marins torna a interpretare il ruolo del becchino satanico Zé do Caixão chiudendo dopo quarant'anni la trilogia aperta con A mezzanotte possiederò la tua anima e Esta Noite Encarnarei no Teu Cadáver. Leggi tutto
Silent Night – Il silenzio della vendetta
A vent'anni dall'uscita di Paycheck, John Woo torna negli Stati Uniti con Silent Night - Il silenzio della vendetta, un action scarnificato ma violentissimo che se da un lato non concede un attimo di tregua, dall'altro non riesce a dire niente di nuovo sul piano dello stile e del linguaggio dell'action contemporaneo. Leggi tutto
Thanksgiving
Con Thanksgiving Eli Roth torna a timbriche virulente e sadiche che mancavano nel suo cinema da un decennio (The Green Inferno): il suo primo slasher movie è un divertito omaggio al genere, da Tobe Hooper a Wes Craven, e contiene anche una presa in giro del sistema-America, fin dai padri pellegrini. Leggi tutto