Marinheiro das montanhas
A due anni di distanza dal successo internazionale ottenuto con La vita invisibile di Eurídice Gusmão Karim Aïnouz torna al Festival di Cannes - tra le Séances spéciales - con Marinheiro das montanhas, un viaggio alla scoperta delle sue origini algerine. Leggi tutto
Edna
Presentato in concorso alla 57a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, Edna di Eryk Rocha è il flusso di coscienza di una donna simbolo del martirio della nazione brasiliana, che ha vissuto il processo di dominio latifondista, la deforestazione, la guerriglia contro la dittatura militare. Leggi tutto
No Kings
No Kings è un documentario osservazionale, della filmmaker brasiliana Emilia Mello, sulla comunità dei Caiçara, una popolazione che vive in una enclave tra oceano e foresta, un limbo tra tradizione e modernità, con stili di vita in armonia con la natura, a due passi da Rio de Janeiro. Leggi tutto
Cancer
Cancer è l'atto più insubordinato del cinema di Glauber Rocha: una dichiarazione eretica tanto per la struttura dominante della produzione internazionale, quanto per la sua stessa filmografia e per lo svolgersi del cosiddetto Cinema Novo. Leggi tutto
Corman’s Eyedrops Got Me Too Crazy
Corman's Eyedrops Got Me Too Crazy è l'omaggio che Ivan Cardoso dedica al padre di tutti gli indipendenti, Roger Corman. Un viaggio psichedelico folle, ritmato da un montaggio ipnotico e che si concentra sulla pellicola, sulla possibilità materica di graffiarla per riappropriarsene. Leggi tutto
Vil, má
Presentato al Sicilia Queer Filmfest, Vil, má del filmmaker Gustavo Vinagre, raccoglie le confessioni di Wilma Azevedo che è stata la regina della letteratura sadomasochistica in Brasile. Racconti crudi ed espliciti che delineano una ribellione verso una società patriarcale e uno spazio di libertà durante la dittatura. Leggi tutto