Temporada de caza
Costantemente a ridosso dei suoi personaggi, Temporada de caza di Natalia Garagiola raffigura il rapporto padre-figlio come un’iniziazione virile nella wilderness. Vincitore della Settimana Internazionale della Critica 2017. Leggi tutto
Zama
Presentato fuori concorso a Venezia, Zama di Lucrecia Martel traspone un classico della letteratura argentina del Novecento, per raccontare una storia di colonialismo in Sudamerica. Leggi tutto
Neve nera
Dall'Argentina, negli ultimi anni terra di buon cinema, arriva stavolta una delusione. Neve nera di Martìn Hodara sconta una sceneggiatura scolastica, troppo affidata al carisma di Ricardo Darìn e Leonardo Sbaraglia. Leggi tutto
Cocote
Vincitore della sezione Signs of Life del Locarno Festival, Cocote è un viaggio antropologico nella cultura religiosa di Santo Domingo, dove si mescolano credenze africane con la religione cristiana. Emerge un quadro desolante di un paese dal forte squilibrio sociale, dove i crimini rimangono impuniti, e dove le religioni stesse sono uno strumento per anestetizzare le masse. Leggi tutto
Las lindas
La regista argentina Melisa Liebenthal in Las lindas vuole raccontare il momento cruciale per una ragazza del coming of age, dell’adolescenza. Ma la soluzione adottata appare eccessivamente verbosa e monotona. In concorso al Torino film Festival. Leggi tutto
Los decentes
Il nudo come recupero di se stessi e come detonatore di conflitti sociali. Los decentes tenta l'apologo antiborghese tramite gli strumenti della satira ghignante, ma il discorso è risaputo e assai poco vivacizzato da nuove letture. In concorso al TFF. Leggi tutto
Rara – Una strana famiglia
Opera prima della cilena Pepa San Martìn, Rara arriva in sala giusto e puntuale nei mesi delle prime celebrazioni di unioni civili in Italia. Centrato sul tema delle Famiglie Arcobaleno, è cinema platealmente didattico e militante, che almeno conserva un buon margine di sincerità. Leggi tutto
Il cittadino illustre
Gastón Duprat e Mariano Cohn portano in concorso a Venezia 2016 (e ora in sala) una sapida riflessione sul ruolo dell’arte e dell’artista, che delizia lo spettatore con battute mordaci e lo seduce con una galleria di personaggi irresistibili. Leggi tutto