Tutti i soldi del mondo
Tutti i soldi del mondo verrà ricordato, difficile dubitarne, per la scelta della produzione e di Ridley Scott di sostituire il "disdicevole" Kevin Spacey, rigirando le sequenze che lo riguardavano con Christopher Plummer al suo posto. Ma al di là di questo il film si perde dietro una metafora troppo banale. Leggi tutto
Still Life
Esce in sala, il secondo lungometraggio di Uberto Pasolini, premio alla regia nella sezione Orizzonti alla scorsa edizione della Mostra. Un apparente film d'autore che tende furbescamente a fare l'occhiolino al pubblico. Leggi tutto
Nowhere Boy
Se a conti fatti releghiamo Nowhere Boy nell'aura mediocritas della sufficienza, è soprattutto per la straordinaria verve del cast, con Kristin Scott Thomas ai massimi livelli, David Morrissey come sempre inappuntabile e un gruppo di giovani virgulti da tenere d'occhio. Leggi tutto
Le morti di Ian Stone
Un prodotto di genere che non sembra mai voler nascondere la propria realtà da catena di montaggio industriale, ma che quantomeno mantiene dall'inizio alla fine una professionalità che troppo spesso viene letteralmente dimenticata nel cassetto. Leggi tutto