The Kindness of Strangers
Apertura della Berlinale 2019, The Kindness of Strangers è un inno al melting pot newyorchese, a una città complessa e stratificata, che amiamo immaginare accogliente, anti-trumpiana. Un po' dramma e un po' commedia, percorso da sentimentalismi eccessivamente marcati. Leggi tutto
La casa dei libri
Ispirandosi a un romanzo del 1978, che raccontava una società in transizione, La casa dei libri sembra voler cantare un peana all’oggetto-libro e al suo potere salvifico, peccando però di eccessiva schematicità nella trama. Leggi tutto
Pride
Gay e minatori uniti nella lotta contro la Thatcher in una storia di ribellione e solidarietà che non rinnega alcun cliché e punta dritto all'intrattenimento impegnato. L'anti cinepanettone è servito. Leggi tutto
I, Frankenstein
Torna sul grande schermo la creatura nata dalla penna di Mary Shelley, ma la versione di Stuart Beattie è piuttosto impersonale e dall'impianto visivo alquanto datato. Leggi tutto
La furia dei Titani
La furia dei Titani di Jonathan Liebesman è il sequel di Scontro tra Titani, e segue le avventure di Perso dopo l'uccisione del mostruoso Kraken. Ma l'idillio dura poco, visto che scoppia una guerra tra dei e titani... Un fantasy/peplum dimenticabile, ma in fin dei conti anche godibile. Leggi tutto
Il figlio di Babbo Natale
Tra intenti didascalici non troppo melensi e un condivisibile richiamo a un sano spirito natalizio, Il figlio di Babbo Natale procede a un ritmo assai elevato, a partire dall'incipit che sembra preso in prestito da Mission: Impossible... Leggi tutto