Gemini Man
Esperimento avanguardistico che non riesce a dominare né l'iperrealismo dell'immagine né l'obbligo di un racconto, Gemini Man di Ang Lee è l'apoteosi del brutto digitale, un memento mori per il cinema che suscita alternativamente repulsione e ribellione. Leggi tutto
Valerian e la città dei mille pianeti
Film che segna la produzione più costosa nell’intera storia del cinema francese, flop considerevole al botteghino, Valerian si inserisce perfettamente nell’attuale, poco esaltante corso della carriera registica di Luc Besson. Leggi tutto
Words and Pictures
Nella battaglia fra parole e immagini, il film di Fred Schepisi supporta visibilmente più le prime delle seconde ma senza sufficiente forza e vitalità da onorare né la tradizione della screwball comedy né quella del romance strappalacrime. Leggi tutto
Killer Elite
La regia di  McKendry è solida, degna di un veterano: a brillare sono soprattutto i frequenti corpo a corpo che animano molti dei passaggi più convincenti sul versante action, filmati con un’aggressività e una crudezza che ricorda i capitoli della saga dedicata a Jason Bourne. Leggi tutto
Doppio gioco
Una giovane donna un tempo terrorista dell'IRA diventa collaboratrice del MI5. I suoi fratelli continuano a militare nell'IRA e suo marito è stato ucciso dagli inglesi... Leggi tutto
Intruders
Considerato uno dei migliori esponenti della new wave del cinema nero iberico, Fresnadillo ha retto l’impatto hollywoodiano, portando sul grande schermo un fanta-thriller di buona fattura, che mescola la favola gotica con frequenti accenti orrorifici. Leggi tutto
The International
Il talentuoso per quanto incostante Tom Tykwer con The International si cimenta in un'impegnativa co-produzione internazionale che segna anche il suo momentaneo assorbimento nel carrozzone hollywoodiano. Leggi tutto