Instant Family
Finora anonimo shooter della commedia americana, Sean Anders tenta un progetto più personale – in parte autobiografico – con Instant Family: il tentativo ispira simpatia, malgrado i limiti di concezione e le ridondanze presenti nel film. Leggi tutto
Red Zone – 22 miglia di fuoco
C'è qualche verbosità di troppo in Red Zone, ma anche una struttura narrativa e una mano registica assai solide, senza dimenticare il valore aggiunto apportato dall'interprete-performer Iko Uwais, già protagonista della saga di The Raid. Leggi tutto
Tutti i soldi del mondo
Tutti i soldi del mondo verrà ricordato, difficile dubitarne, per la scelta della produzione e di Ridley Scott di sostituire il "disdicevole" Kevin Spacey, rigirando le sequenze che lo riguardavano con Christopher Plummer al suo posto. Ma al di là di questo il film si perde dietro una metafora troppo banale. Leggi tutto
Boston – Caccia all’uomo
Sospeso tra poliziesco urbano e reportage giornalistico, retorica patriottica e crudo realismo, Boston – Caccia all'uomo porta sul grande schermo gli attentati terroristici di Boston del 2013. Leggi tutto
Deepwater – Inferno sull’oceano
Peter Berg porta sullo schermo la vera vicenda della Deepwater Horizon, piattaforma petrolifera che andò a fuoco nel 2010, e la tratta come se stesse girando un war-movie. Interessante e scomposto, ma da non sottovalutare. Leggi tutto
Daddy’s Home
Una commedia sui padri americani e la loro innata competitività virile che poggia tutta sulle performance dei suoi protagonisti, ma non va oltre la conquista di un pubblico "family" di poche pretese. Leggi tutto
Ted 2
Più vicino a una versione estesa e senza censure di un episodio dei Griffin che al seguito del primo film, Ted 2 spinge molto più sul demenziale e l’accumulazione di gag fino a perdere unità ed empatia. Leggi tutto