Chushingura
Storia di fedeltà e vendetta fra i principali topoi cinematografici nipponici, quella dei 47 ronin di Chushingura è vicenda nota e che sarà più volte ripresa. Ciò che rende realmente imprescindibile il nuovo restauro che porta a 90 minuti le prime incursioni sul tema di Shōzō Makino è il commento dal vivo del benshi Ichiro Kataoka. Probabilmente il momento più alto delle 38esime Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Leggi tutto
A Wife by Proxy
Con A Wife by Proxy le Giornate del Cinema Muto tornano a esplorare la filmografia del pioniere statunitense John H. Collins, fondamentale creatore di linguaggio cinematografico. Un film di dettagli e primissimi piani, che nobilita la sua trama semplicissima con una moderna gestione della messa in scena. Leggi tutto
Blue Jeans
A ulteriore prova del talento cristallino dello sfortunato John H. Collins, alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone arriva anche Blue Jeans, turgido melodramma femminista già capace, nel 1917, di mettere alla berlina le arretratezze puritane con radicali cambi di registro fra il comico, il tragico e l'avventuroso. Leggi tutto
The Girl Without a Soul
Perfetta tragedia americana costruita sulla doppia interpretazione di Viola Dana, The Girl Without a Soul di John H. Collins stupisce ancora oggi per regia inventiva, sceneggiatura splendidamente bilanciata e afflato sociale, capace di anticipare già nel 1917 molti dei motivi della grandezza di John Ford. A Le Giornate del Cinema Muto 2016. Leggi tutto
The White Raven
Un melodramma d'amore, capitalismo e vendetta per un'eroina virile e volitiva: Ethel Barrymore risplende sul grande schermo delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone in The White Raven. Leggi tutto