Cyrano mon amour
Una levigata ma piacevolissima ricostruzione della genesi del Cyrano de Bergerac, opera teatrale più rappresentata e amata di tutta la storia francese, il cui spirito rivive in un film garbato e divertente. Leggi tutto
Noces
Espressione di un tema spinoso, dichiaratamente prevedibile nella sua evoluzione, Noces testimonia di un regista dallo sguardo non banale, ma resta imbrigliato in una narrazione difettosa e poco equilibrata. Leggi tutto
Riparare i viventi
Melodramma chirurgico, nel senso letterale del termine, Riparare i viventi (Réparer les vivants) è un solido esempio di cinema d’autore in grado di coinvolgere, senza ricattare, il suo spettatore. A Venezia 2016 nella sezione Orizzonti. Leggi tutto
Frantz
Presentato in concorso a Venezia, Frantz rappresenta un grande passo in avanti e una sfida nella filmografia di François Ozon. Film di ambientazione storica, in costume, calligrafico, per buona parte in bianco e nero. Ma soprattutto opera che declina in forme inedite le poetiche dell’autore francese. Leggi tutto
Mister Chocolat
La storia di Rafael Padilla, primo clown di colore nel circo francese, a cavallo tra Ottocento e Novecento; un racconto programmatico e a ben vedere conservatore, senza una reale forza. Leggi tutto
La prochaine fois je viserai le coeur
Noir lucido e rigoroso alla ricerca della verità, La prochaine fois je viserai le coeur, visto nella sezione Mondo Genere al Festival di Roma, ha tutte le carte in regola ma lambisce solamente proprio il bersaglio minacciato nel titolo: il cuore. Leggi tutto
Il fascino indiscreto dell’amore
Presentato al Festival di Roma, nella sezione Alice nella città, Il fascino indiscreto dell'amore fatica a trovare una dimensione più ampia di quella della carrellata di buoni sentimenti. Un peccato, vista la solida alchimia fra Taichi Inoue e Pauline Etienne. Leggi tutto
La religiosa
Suzanne Simonin descrive le sofferenze della propria vita in una serie di lettere. Appena adolescente viene spedita in convento contro la sua volontà... Leggi tutto