L’astronaute
Presentato in concorso al Cairo Film Festival, L'astronaute rappresenta il terzo lavoro da regista per Nicolas Giraud, un'opera che si gioca sul portare fino agli estremi quella sospensione dell'incredulità su cui si fonda il cinema. Operazione riuscita quasi fino in fondo, quando Giraud non sapeva come chiudere il film. Leggi tutto
Il favoloso mondo di Amélie
Il favoloso mondo di Amélie compie venti anni, un lasso di tempo che permette oramai una giusta collocazione per il film di Jean-Pierre Jeunet che fece sfracelli al botteghino a ridosso del collasso delle democrazie occidentali dopo l'11 settembre. Leggi tutto
Rebellion – Un atto di guerra
Inedito in Italia, Rebellion - Un atto di guerra di Mathieu Kassovitz trova visibilità nel nostro paese grazie all'uscita in dvd per PFA Films e CG. Un esempio di robusto cinema d'azione e impegno civile, non del tutto coerente e centrato. Leggi tutto
Amen.
Film-scandalo per più ragioni, Amen. di Costa-Gavras rinnova alle soglie degli anni 2000 un'idea di cinema polemico e civile, riconoscendogli saldamente una specifica funzione di attore sociale. In dvd per Minerva-Mustang e CG. Leggi tutto
Happy End
Happy End è il racconto di una disgregazione familiare che è anche crollo di una gerarchia di potere che ha segnato le sorti del mondo occidentale, e dell’Europa in particolar modo. Michael Haneke torna a ragionare su molti topos della propria poetica, marcando una volta di più la distanza da buona parte del mondo cinematografico europeo contemporaneo. Leggi tutto
Il cecchino
Placido tenta con Il cecchino l'esperimento in terra francese, lasciando da parte per una volta le ambizioni autoriali. Ne viene fuori un thriller robusto, anche se imperfetto. Leggi tutto