Un fantastico via vai
Giunto al suo undicesimo film, Leonardo Pieraccioni prova a reinventarsi familista e adulto, specializzato in consigli da dare ai più giovani. Finendo quasi per farsi da parte all'interno del racconto, il comico toscano sembra preludere a una sorta di congedo. Leggi tutto
Si può fare l’amore vestiti?
Può una persona, attraverso la sua professione, stravolgere gli equilibri di un paese e dei suoi abitanti? È la storia di Aurora, trentenne solare e ottimista, che fugge dal suo paesino in Puglia per trasferirsi a Roma e specializzarsi in sessuologia... Leggi tutto
Una cella in due
Una cella in due di Nicola Barnaba è un film sconclusionato, cui manca un vero e proprio lavoro di scrittura e che rimane indeciso tra una scelta di cabaret duro e puro, con accumulo di gag e refrain comici, e la volontà di confrontarsi con una drammaturgia meno episodica e improvvisata. Leggi tutto
Il figlio più piccolo
Salutato come un impietoso ritratto dell’Italietta dei furbacchioni realizzato da un maestro che non le manda certo a dire, Il figlio più piccolo rischia seriamente di essere frainteso. Lontano oramai dalle crudezze degli anni Settanta Pupi Avati appare come un regista immobile. Leggi tutto