Festival dei Popoli 2014

Festival dei Popoli 2014

Sarà in corso fino al 5 dicembre la 55esima edizione del Festival dei Popoli, che si tiene come ogni anno a Firenze: 83 documentari in programma, tra cui sette titoli italiani in anteprima. Previsto anche un omaggio a Vincent Dieutre.

È iniziata il 28 novembre e proseguirà fino al 5 dicembre a Firenze la cinquantacinquesima edizione del Festival dei Popoli, il Festival Internazionale del Film Documentario, che sarà ospitato nelle seguenti sale fiorentine: il cinema Odeon, lo Spazio Alfieri, l’Istituto Francesce di Cultura e l’Auditorium di Sant’Apollonia.
Il Festival dei Popoli 2014, presieduto da Marco Pratellesi e diretto da Alberto Lastrucci, si svolge nell’ambito della 50 giorni di cinema internazionale a Firenze, e ha quest’anno un programma che si compone di 83 documentari di provenienza internazionale e nazionale. Tra le novità di questa edizione due sezioni non competitive: Sui generi(s), selezione di documentari che si rifanno ai grandi generi classici: dal western all’horror; dalla fantascienza all’erotico; e Reality is More, che propone storie vere che – shakespearianamente – sono sempre più ricche e incredibili di quanto non sia la nostra immaginazione.

Ben ventuno sono i titoli del concorso internazionale, provenienti da ogni latitudine, dalla Cina di Chen, diretto da Zhu Rikun (in cui si raccontano gli effetti funesti provocati dall’inquinamento sulla salute dei cittadini) all’Iran di I comme Iran, diretto da Azari Sanaz (incentrato sulla figura di un maestro di lingua farsi); mentre sono sette i documentari italiani presentati nella sezione Panorama. Tra questi, Smokings di Michele Fornasero che mette in scena la curiosa vicenda dei fratelli Messina, i quali – dopo aver guadagnato milioni vendendo online sigarette a basso costo in tutto il mondo – hanno deciso di aprire una fabbrica alla periferia di Torino per contrastare a viso aperto le multinazionali del tabacco… [continua a leggere]

INFO
Il sito del Festival dei Popoli 2014.
La pagina facebook del Festival dei Popoli 2014.
Il canale youtube del Festival dei Popoli 2014.

Articoli correlati

  • Firenze 2014

    See No Evil

    di Tre scimmie ripensano/rivedono il loro passato: See No Evil è il nuovo lungometraggio di Jos de Putter, presentato al Festival dei Popoli nell'ambito della retrospettiva a lui dedicata. Un film malinconico e dolente sul rapporto tra uomo e animale, osservato dal punto di vista di quest'ultimo.
  • In Sala

    SmoKings

    di Presentato nella sezione Panorama al Festival dei Popoli, SmoKings racconta la storia incredibile di due fratelli piemontesi che hanno osato sfidare le multinazionali del tabacco aprendo una fabbrica di sigarette a Settimo Torinese.
  • Firenze 2014

    Pixadores

    di Nella sezione Realityismore passa al Festival dei Popoli di Firenze Pixadores, un divertente documentario su una nuova forma estrema di street art. Ambientata a San Paolo, un'amara riflessione universale sulla degenerazione dell'arte e sulla perdita di se stessi, purtroppo indebolita da una regia spesso retorica e ridondante.
  • Firenze 2014

    Rome désolée

    di Il film d'esordio di Vincent Dieutre, Rome désolée, realizzato nel 1995 è stato mostrato al Festival dei Popoli nell'ambito dell'omaggio dedicato al regista francese. Una riflessione sofferta, desolata e intima su un'esistenza segnata dal dolore e dalla scomparsa degli amici, del mondo, di tutto...
  • Firenze 2014

    Maidan

    di In concorso al Festival dei Popoli di Firenze per i lungometraggi internazionali e in anteprima italiana, il bel documentario di Sergei Loznitsa sui fatti di piazza Maidan a Kiev. Coerente, partecipe e distaccato al contempo, alla ricerca dell'anima di un popolo.
  • Firenze 2014

    The Making of a New Empire

    di Nell'ambito della retrospettiva del Festival dei Popoli dedicata al documentarista olandese Jos de Putter è stato presentato tra gli altri The Making of a New Empire del 1999, che mette in scena l'inquietante e affascinante figura di Noukhaev, boss mafioso e leader degli indipendentisti ceceni.
  • Firenze 2014

    I comme Iran

    di Per la sezione mediometraggi del concorso internazionale il Festival dei Popoli presenta I comme Iran di Sanaz Azari, un'appassionante speculazione audiovisiva su lingua, codici iconografici, memoria, storia e cultura. L'immagine che riflette su se stessa e i propri meccanismi, in un contesto di purezza stilistica.
  • Firenze 2014

    Toto and His Sisters

    di In concorso al Festival dei Popoli il film di Alexander Nanau, il racconto di quattro anni di vita di tre bambini rom rimasti soli in uno dei quartieri più degradati di Bucarest. Tra immagini-shock e parentesi struggenti, un convincente documentario in forma di romanzo formativo.
  • Festival

    Festival dei Popoli 2014 – Presentazione

    Sarà in corso fino al 5 dicembre la 55esima edizione del Festival dei Popoli, che si tiene come ogni anno a Firenze: 83 documentari in programma, tra cui sette titoli italiani in anteprima. Previsto anche un omaggio a Vincent Dieutre.
  • Firenze 2014

    Last Hijack

    di , Il documentario di Tommy Pallotta e Femke Wolting, che mescola anche elementi di finzione e segmenti animati, non riesce però a convincere. Nella sezione Panorama alla Berlinale 2014 e al Festival dei Popoli di Firenze.
  • Roma 2013

    Orlando ferito

    di Film-saggio che, partendo dalla Sicilia, parla della crisi della civiltà occidentale e rilegge la metafora delle lucciole di Pasolini ritrovandovi una chiave di speranza. Uno dei capolavori del Festival di Roma, in CinemaXXI.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento