The Greatest Showman

The Greatest Showman

di

Più simile a una puntata di Glee che a Moulin Rouge o a La La Land, The Greatest Showman è un musicarello americano in costume più sfacciatamente ingenuo e mellifluo che sognatore.

There’s no business like family business

Figlio di un sarto venuto a mancare troppo presto, Phineas Taylor Barnum cresce per le strade della New York d’inizio Ottocento con una testa piena di intraprendenza e voglia di stupire. Dopo aver sposato la figlia del vecchio padrone di suo padre e aver perso l’ennesimo lavoro senza magia, Barnum decide di raccogliere tutto il denaro che può per aprire un grande museo delle meraviglie nel cuore di Manhattan. [sinossi]

È difficile affermare con certezza se la storia degli Stati Uniti d’America affondi così tanto le proprie radici nella violenza, nel grande spettacolo e nell’iniziativa imprenditoriale. Quel che è certo è che le storie migliori con cui da circa due secoli la cultura americana è capace di raccontare se stessa nascono dalla combinazione tra questi tre poli. E in modo particolare, sono i racconti dedicati a grandi personaggi, self-made men potenti, ambigui e ambiziosi (spesso non coincidenti con l’io narrante, come nel Grande Gatsby o in Quarto potere) ad aver costruito questo immaginario sconfinato, selvaggio e affascinante come il suo territorio.
La storia di P.T. Barnum, l’inventore del circo moderno, è in potenza una di queste grandi epopee americane: la storia di un uomo di umili origini che, grazie a un’enorme dote di cinismo, istrionismo e senso per gli affari reinventa il concetto di intrattenimento in tutta la sua filiera commerciale, dall’idea di performance fino a vere e proprie campagne di marketing non convenzionale ante litteram. In modo particolare, con il suo insieme di freak show, imbonitori e rivoluzione popolare dell’idea di spettacolo, quello dell’impresario e del suo circo è uno straordinario soggetto per un film non solo per il cinema ma anche sul cinema.

The Greatest Showman non è niente di tutto questo. Ma, al di là del rimpianto di qualche cinefilo o appassionato di grande narrativa americana per un’occasione mancata, il suo vero problema è proprio la distanza tra quello che è e quel che non è o, per meglio dire, tra quello che racconta e come lo racconta. È un problema non da poco perché riguarda in prima istanza il suo pubblico di riferimento, questione assai cara al vero Barnum e a tutti i suoi numerosi eredi che oggi lavorano a Hollywood. Prima ancora di essere un musical, The Greatest Showman è un “film per famiglie”, la cui prima preoccupazione è stemperare dietro la fantasticheria di balli e canzoni ogni conflitto e ogni asperità, senza paura di risultare più ingenuo e mellifluo che sognatore. Gli aspetti più controversi della vita di Barnum e del suo circo di fenomeni da baraccone si dissolvono completamente dentro la favola aurea di un moderno padre di famiglia capace di guardare oltre le apparenze, il cui unico difetto è quello di voler abbattere le distinzioni di classe. Al punto da chiedersi perché utilizzare proprio il suo nome, se non per sfruttarne la popolarità nella cultura americana?

A parte i dubbi più strutturali sulla natura del lavoro, l’esordio in pompa magna di Michael Gracey è un “film per famiglie” che non riesce a guardare oltre a bambini e pre-adolescenti. Dal musical vero e proprio, e in particolare dal successo di La La Land (utilizzato giusto a fini promozionali, grazie alla presenza dei due stessi parolieri del film di Chazelle), non trattiene niente della malinconia e del melodramma classico. Non è colpa della scarsa versatilità degli attori, che, al contrario, a partire da Hugh Jackman, si confermano performer adattissimi per un genere che chiede ai suoi interpreti grandi talenti da mattatore e intrattenitore. Il vero discrimine sono le canzoni: un trionfo di suoni e ritornelli del pop contemporaneo che, nel bene o nel male, potrebbero essere scambiati per i pezzi dell’ennesimo fenomeno giovanile in heavy rotation. Parole e musica parlano la lingua del talent show, ma senza neanche i conflitti tra personaggi a ridestare un po’ di attenzione.

Info
Il trailer di The Greatest Showman.
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-1.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-2.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-3.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-4.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-5.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-6.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-7.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-8.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-9.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-10.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-11.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-12.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-13.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-14.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-15.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-16.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-17.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-18.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-19.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-20.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-21.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-22.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-23.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-24.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-25.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-26.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-27.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-28.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-29.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-30.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-31.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-32.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-33.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-34.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-35.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-36.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-37.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-38.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-39.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-40.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-41.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-42.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-43.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-44.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-45.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-46.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-47.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-48.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-49.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-50.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-51.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-52.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-53.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-54.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-55.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-56.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-57.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-58.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-59.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-60.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-61.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-62.jpg
  • The-Greatest-Showman-2017-Michael-Gracey-63.jpg

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento