El ventre del mar
Presentato in concorso al 43° Mosca Film Festival, El ventre del mar è l'ultima opera di Agustí Villaronga che prosegue il suo percorso di cinema della crudeltà, di ricerca antropologica sulla violenza, adattando un racconto di Alessandro Baricco. Leggi tutto
The Last Darling Bulgaria
Presentato al 43° Mosca Film Festival, dove ha ricevuto il premio Silver George al migliore regista, The Last Darling Bulgaria è il nuovo film di Aleksei Fedorchenko, un'opera bizzarra che fa incontrare le traiettorie di un ibridatore di mele con Ėjzenštejn e con uno scrittore. Leggi tutto
Io resto
Io resto di Michele Aiello è probabilmente il primo documentario, escludendo la gran quantità di servizi televisivi, che punta le videocamere all'interno di un ospedale nella prima, drammatica, emergenza covid. Approccio alla Wiseman per un film necessario. Leggi tutto
1970
Presentato al 52° Visions du Réel di Nyon, 1970 di Tomasz Wolski ricostruisce un evento cupo della storia polacca, le manifestazioni e gli scioperi del 1970, repressi con la forza dalle autorità. Il regista utilizza documenti ufficiali rappresentandoli in scena attraverso l'animazione di pupazzi. Leggi tutto
Faya Dayi
Vincitore del 52° Visions du Réel di Nyon, Faya Dayi rappresenta il primo lungometraggio per la filmmaker Jessica Beshir, il ritratto di un villaggio etiope dove la vita degli abitanti è scandita dalla coltivazione del khat, una pianta che rappresenta una droga tradizionale nella cultura islamica sufi. Leggi tutto
Landscapes of Resistance
Vincitore del Prix des bibliothèques al Cinéma du Réel 2021, già presentato nella Tiger Competition dell'IFFR 2021, Landscapes of Resistance di Marta Popivoda rappresenta un viaggio nella memoria dello sterminio nazista, attraverso la vita di una delle prime partigiane jugoslave. Leggi tutto
A River Runs, Turns, Erases, Replaces
Presentato al Forum della Berlinale, e in concorso anche nell'imminente Cinéma du Réel, A River Runs, Turns, Erases, Replaces rappresenta un nuovo tassello del ritratto di Shengze Zhu della nuova Cina, del suo vertiginoso sviluppo e delle sue trasformazioni sociali. Leggi tutto
Come Here
Presentato alla sezione Forum della Berlinale 2021, Come Here (Jai Jumlong) è l'ultimo lavoro della filmmaker tailandese Anocha Suwichakornpong, ancora un viaggio per immagini, ancora un'opera criptica e misteriosa che ruota attorno a un evento storico traumatico. Leggi tutto