Madame Hyde
In concorso al Locarno Festival, Madame Hyde di Serge Bozon riesuma con senso del grottesco il romanzo di Stevenson, utilizzandone i temi del doppio e della metamorfosi come metafora dell'insegnamento. Leggi tutto
Happy End
Happy End è il racconto di una disgregazione familiare che è anche crollo di una gerarchia di potere che ha segnato le sorti del mondo occidentale, e dell’Europa in particolar modo. Michael Haneke torna a ragionare su molti topos della propria poetica, marcando una volta di più la distanza da buona parte del mondo cinematografico europeo contemporaneo. Leggi tutto
La caméra de Claire
Dopo In Another Country, Isabelle Huppert torna a recitare per Hong Sangsoo: La caméra de Claire è una riflessione sulla chiarezza dell'immagine e del discorso meta-cinematografico del cineasta coreano. Leggi tutto
Elle
La borghesia cattolica e il suo ineludibile sadomasochismo sono al centro di Elle di Paul Verhoeven, thriller-commedia spietata e spassosissima presentata in concorso a Cannes 2016. Leggi tutto
Le cose che verranno – L’avenir
Il quinto lungometraggio di Mia Hansen-Løve, in concorso alla Berlinale. La felicità, la serenità, il passare degli anni, le tappe inesorabili della vita sono esplorate attraverso le vicende umane di una donna che si avvicina alla sessantina. Leggi tutto
Valley of Love
Valley of Love è un film di attori e un film sugli attori, su due interpreti chiamati a mettersi in gioco in prima persona, al di là dei personaggi. In un sorta di scavalcamento di campo dalla finzione alla verità del cinema, la loro storia di corpi e icone si materializza... Leggi tutto
Segreti di famiglia
Produttivamente ambizioso e dal respiro hollywoodiano, Louder Than Bombs - in uscita nelle sale italiane con il titolo di Segreti di famiglia - è una montagna che partorisce un topolino, nonostante il lavoro di scrittura e di montaggio. Leggi tutto