Uscite in sala 21 settembre 2017

Uscite in sala 21 settembre 2017

In sala arrivano il candidato bulgaro all’Oscar per il miglior film straniero, il bel L’equilibrio di Vincenzo Marra, i nuovi film di Sofia Coppola e Luc Besson, e anche la seconda avventura dei Kingsman; chi vincerà la sfida al botteghino?

 

GLORY – NON C’È TEMPO PER GLI ONESTI
di Kristina Grozeva, Petar Valchanov

Il candidato bulgaro per la categoria degli Oscar al miglior film straniero sarà forse un po’ schematico e furbo nella sua costruzione narrativa, ma possiede in ogni caso una urgenza espressiva nel narrare la Bulgaria di oggi che non dovrebbe essere minimizzata. Un’uscita inaspettata, dopo la partecipazione al Trieste Film Festival dello scorso gennaio, grazie al lavoro prezioso di I Wonder Pictures.

Tsanko Petrov, un ferroviere, trova milioni di lev sui binari. Decide di consegnare l’intera somma alla polizia. Lo Stato, riconoscente, gli dà come ricompensa un nuovo orologio da polso che va però troppo veloce. Nel frattempo, Julia Staikova, responsabile delle pubbliche relazioni del Ministero dei Trasporti, perde il vecchio orologio di Tsanko, uno Slava, che oltretutto era anche un ricordo di famiglia. [sinossi]

 

L’EQUILIBRIO
di Vincenzo Marra

Chissà quale sarà l’esito in sala per questo coraggioso e per nulla banale nuovo film di Vincenzo Marra (qui alla sua opera più matura), che esce con Warner Bros. e sceglie di raccontare un territorio, quello campano invaso da sepolture illegittime di materiale cancerogeno, con uno stile asciutto e solo all’apparenza distaccato. Una delle sorprese più piacevoli dell’ultima Mostra di Venezia, dove era presente tra i titoli delle Giornate degli Autori.

Giuseppe, un sacerdote campano già missionario in Africa, opera in una piccola diocesi di Roma. Messo in crisi nella sua fede, chiede al vescovo di essere trasferito in un comune della sua terra e, così, viene spostato in un piccolo paesino del napoletano. Giuseppe prende il posto del parroco del quartiere, Don Antonio, un uomo dal grande carisma e dalla magnifica eloquenza, ascoltato e rispettato da tutti perché combatte una battaglia contro i sotterramenti illegittimi di rifiuti tossici. Don Antonio per meriti acquisiti sta per essere trasferito a Roma. Prima di partire introduce Giuseppe nella dura realtà del quartiere. Una volta rimasto solo, il sacerdote si dà da fare cercando di aiutare in tutti i modi la comunità, fino a quando scopre la scomoda realtà di quel luogo. Giuseppe decide di seguire il suo percorso spirituale senza paura e, malgrado la grande tenacia e il coraggio, si scontra con un ambiente molto duro che lo metterà spalle al muro… [sinossi]

 

KINGSMAN – IL CERCHIO D’ORO
di Matthew Vaughn

Scoppiettante il giusto, perfino più incessante nei toni e nei ritmi rispetto al capitolo originale, questa nuova spy-story diretta da Vaughn rischia di dimostrarsi fin troppo programmatica nella sua struttura e nella sua ricerca dello stupore dello spettatore. Resta in ogni caso un godibile passatempo, a cui dedicare l’attenzione che merita senza entusiasmi di sorta.

Quando il loro quartier generale viene distrutto e il mondo è tenuto in ostaggio, la missione dei Kingsmen li porta a scoprire un’organizzazione di spie alleata, basata negli Stati Uniti, chiamata Statesman e precedente alla formazione dei Kingsmen. In una nuova avventura che testerà la forza e l’arguzia degli agenti ai limiti estremi, queste due organizzazioni d’elite si uniranno per combattere contro il nemico comune per salvare il mondo… [sinossi]

 

L’INGANNO
di Sofia Coppola

Se l’idea di ribaltare lo schema percettivo de La notte brava del soldato Jonathan di Don Siegel, spostando il centro del discorso sul femminile, possiede una potenza interna rilevante, il nuovo film di Sofia Coppola (già visto in concorso al Festival di Cannes) non riesce a smarcarsi da un’interpretazione troppo bidimensionale degli anfratti della storia che mette in scena, e da una calligrafia a tratti persistente. Una mezza occasione sprecata.

In piena guerra di Secessione, nel profondo Sud, le residenti di un collegio femminile soccorrono un soldato nordista ferito. Accolto e curato, l’avvenente e scaltro soldato scatena una tempesta ormonale tra le residenti e una inevitabile serie di rivalità. La situazione prende però una piega imprevista… [sinossi]

 

TIRO LIBERO
di Alessandro Valori

Dramma sportivo diretto da Alessandro Valori, Tiro libero è meno peggio di quel che potrebbe sembrare e sicuramente lo si deve al fatto che il cinema italiano – in particolare quello commerciale – è ridotto tanto male da propinare sempre la stessa micro-storia attingendo dal macro-genere della commedia. Così Tiro libero ci appare originale e inconsueto, girato certo con scarsissimo senso estetico, ma almeno convincente nel percorso del protagonista e azzeccato nella caratterizzazione di alcuni personaggi secondari (i vari Biagio Izzo, Antonio Catania e persino Nancy Brilly, che per una volta incredibilmente hanno le mani quasi-libere dai cliché in cui sono prigionieri da decenni). Per chi sa accontentarsi.

Dario è un venticinquenne di bell’aspetto che grazie allo smisurato talento per il basket si sposta accompagnato da uno stuolo di fan starnazzanti e ammiratori fastidiosi. Il ragazzo, dal temperamento arrogante e spocchioso, è allo stesso tempo un campione di insulti e cattive maniere, di cui fa sfoggio in piena luce e nei momenti peggiori. Quando una ragazza, ad esempio, urta per sbaglio la parte posteriore del suo suv, Dario la aggredisce con una sfilza di umiliazioni taglienti senza pensare alle conseguenze. Conseguenze che non tardano ad arrivare… [sinossi]

 

VALERIAN E LA CITTÀ DEI MILLE PIANETI
di Luc Besson

Ma il pedice della settimana lo tocca la nuova avventura di Luc Besson, che passerebbe direttamente per la porta di servizio se solo non si trattasse della produzione più costosa della storia del cinema francese, con quasi 200 milioni di euro investiti per trasformare in immagini in movimento il celebre fumetto scritto da Pierre Christin e illustrato da Jean-Claude Mézières. Opera anodina, priva di un’identità precisa e del tutto incapace di lavorare su un contesto mitico – o anche solo effettivamente fantasticoValerian e la città dei mille pianeti andrebbe dimenticato in fretta e furia, come gran parte della filmografia del suo autore…

Valerian e Laureline, agenti speciali del governo dei territori umani, sono in procinto di partire per Alpha, metropoli galattica in continua espansione, popolata da 17 milioni di abitanti provenienti dai quattro angoli dell’universo. Forze oscure sembrano al lavoro per minare la tranquillità di Alpha: un virus avrebbe infatti infettato il centro della stazione, mentre le truppe precedentemente inviate sul posto per contenere il contagio non hanno mai fatto ritorno. Il comandante Flitt, in procinto di recarsi su Alpha per discutere la crisi, assegna ai due agenti il compito di proteggere la sua sicurezza. [sinossi]

 

Questa settimana escono anche Noi siamo tutto (2017) di Stella Meghie, 2 biglietti della lotteria (2016) di Paul Negoescu, e da lunedì il documentario Franca: Chaos and Creation (2016) di Francesco Carrozzini. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Kingsman – Il cerchio d’oro.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 14 settembre 2017

    Settimana all'insegna dell'animazione con Cars 3, Gatta Cenerentola e (per due giorni) anche In questo angolo di mondo di Sunao Katabuchi, dal respiro "ghibliano". Da non sottovalutare Barry Seal di Doug Liman...
  • Notizie

    Uscite in sala 31 agosto 2017

    Con l'apertura della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia riapre ufficialmente la stagione cinematografica, e riparte dunque il settimanale appuntamento con le uscite in sala. Dunkirk, Safari, A Ciambra e un certo David Lynch con il suo Eraserhead...
  • Notizie

    Uscite in sala 28 settembre 2017

    Tra il 27 settembre e il 2 ottobre usciranno in sala 16 film. Un numero spropositato e insensato, che vedrà mandare al macello la stragrande maggioranza dei titoli. Tra questi val la pena ricordare il discusso Aronofsky, la nuova commedia con Richard Gere e due titoli italiani: L'intrusa e Il contagio.
  • Notizie

    Uscite in sala 05 ottobre 2017

    Nella settimana stradominata da Blade Runner 2049 esce anche Ammore e malavita, la nuova incursione nel film musicale dei fratelli Manetti; senza dimenticare Robin Campillo e il suo 120 battiti al minuto, che ha risvegliato i sordidi umori omofobi di parte della popolazione italiana...
  • Notizie

    Uscite in sala 12 ottobre 2017

    Il titolo principale della settimana è senza dubbio Dove non ho mai abitato, nuovo lungometraggio di Paolo Franchi; escono però anche Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, già premiato alla Mostra di Venezia, e il deludente thriller di Tomas Alfredson L'uomo di neve, tratto da Jo Nesbø.
  • Notizie

    Uscite in sala 19 ottobre 2017

    La settimana in cui spopola It, il primo dei due capitoli che Andrés Muschietti ha tratto dal capolavoro di Stephen King, escono soprattutto Nemesi di Walter Hill e, a partire da martedì prossimo e solo per un paio di giorni, La forma della voce di Naoko Yamada. Poi sono da annoverare altri 11 titoli...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento