The Lego Movie

The Lego Movie

di ,

Miller e Lord non si limitano a una diligente e standardizzata messa in scena ma confermano con The Lego Movie la vitalità immaginifica e lo sfrenato ritmo narrativo di Piovono polpette, fortunato esordio datato 2009.

L’uomo dalla mente prodigiosamente vuota

Emmet, una comune, onesta minifigura Lego viene erroneamente identificata come la persona più straordinaria di sempre e la chiave per la salvezza del mondo. Si ritroverà a guidare una compagnia di estranei in una missione epica per fermare un tiranno malvagio, un viaggio per cui Emmet è disperatamente e buffamente impreparato… [sinossi]

La base per un’infanzia felice sono probabilmente i mattoncini della Lego. Mattoncini danesi, bella intuizione. Ci sono anche i Duplo, otto volte più grandi ma perfettamente compatibili con i pezzi più piccoli e più celebri. Con un briciolo di fantasia si può costruire qualsiasi cosa… Ecco, questo è più o meno il messaggio pubblicitario di The Lego Movie di Christopher Miller e Phil Lord – senza dimenticare il contributo di Chris McKay. Fortunatamente, il film non si limita a veicolare il messaggio, peraltro sottotraccia, e con toni gentili e divertiti disegna un’avventurosa paraboletta morale sull’importanza del singolo individuo e sul valore del lavoro di squadra. Insomma, fantasia al potere ma anche un po’ di concretezza. Tutto condivisibile, compreso il finale oltre i confini della computer grafica…

Quello che realmente ci interessa e che sospinge The Lego Movie verso la parte nobile della classifica dell’animazione in computer grafica è però più squisitamente cinematografico. Partendo dall’intuizione di animare dei giocattoli e di mescolare l’immaginario ludico con una fiumana di citazioni, Christopher Miller e Phil Lord non si limitano a una diligente e standardizzata messa in scena ma confermano la vitalità immaginifica e lo sfrenato ritmo narrativo del loro esordio, Piovono polpette, ribadito anche nella pellicola live action 21 Jump Street [1]. Il gusto per il non-sense di Miller e Lord si sposa perfettamente con i buoni propositi didascalici della pellicola, in una esemplare esaltazione della fantasia e dell’immaginazione: pur non spingendosi ai livelli strampalati di Panico al villaggio di Stéphane Aubier e Vincent Patar, The Lego Movie intreccia tormentoni sonori (la contagiosa canzone È meraviglioso) con parodie de Il Signore degli Anelli e dei supereroi della DC Comics, creando mondi in continua evoluzione e/o distruzione. Da un Selvaggio West all’apparenza placido e tranquillo si è catapultati nel lisergico mondo di Unikitty, in mezzo all’oceano e quindi su una nave pirata, in una sorta di inseguimento senza soluzione di continuità. Tutto può improvvisamente cambiare, mutare forma, facendo dell’impacciato e inconsapevole Emmet un Neo senza giacca di pelle ma con molta più ironia (e senza il fardello di due sequel posticci).

Miller e Lord riescono inoltre a modellare secondo i loro bisogni la computer grafica, creando un efficace effetto stop motion. Ed è nella resa visiva, oltre che nella debordante struttura narrativa, che The Lego Movie si distingue dalla maggior parte delle produzioni in CG e 3D che infestano il grande schermo. Pur non all’altezza di titoli come Ralph Spaccatutto, che metteva in scena l’immaginario videoludico dagli anni Settanta ad oggi, o l’inarrivabile trilogia di Toy Story, The Lego Movie è un più che degno prodotto per famiglie, impreziosito dalla confezione tecnica, dalla scrittura, dalla capacità di creare meccanismi spettacolari da semplici punti di partenza (la figura paterna, la colla, l’apparente dicotomia istruzioni/fantasia, persino un timido accenno alla gentrificazione).

Note
1.
Realizzato nel 2012, 21 Jump Street avrà un seguito, 22 Jump Street, in fase di post-produzione. L’uscita statunitense è prevista per il 13 giugno 2014.
Info
La pagina facebook di The Lego Movie.
The Lego Movie su Twitter.
Il sito ufficiale di The Lego Movie.
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-01.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-02.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-03.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-04.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-05.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-06.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-07.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-08.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-09.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-10.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-11.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-12.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-13.jpg
  • the-lego-movie-2014-christopher-miller-phil-lord-14.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    Ralph Spaccatutto

    di Ralph è il cattivo del videogioco Felix Aggiustatutto e per 30 anni è stato messo in ombra da Felix, il “bravo ragazzo” che ogni volta finisce per salvare la situazione...
  • Archivio

    21 Jump Street Recensione21 Jump Street

    di , I due poliziotti Jenko e Schmidt, che fanno parte dell'unità segreta Jump Street, vengono incaricati di intraprendere una missione sottocopertura in una scuola superiore...
  • Animazione

    Toy Story 3 RecensioneToy Story 3 – La grande fuga

    di Il sapore agrodolce di Toy Story 3, nella sua armoniosità conclusiva, è assai più gustoso dell'inutile e intestardito replicarsi delle saghe della Dreamworks, con l'orco Shrek, il panda Po e i viziati animali newyorchesi...
  • Animazione

    Panico al villaggio

    di , Anche giocattoli di plastica animati come Cowboy, Indiano e Cavallo hanno i loro problemi. Avventure surreali si susseguono man mano che il trio viaggia verso il centro della Terra...
  • Animazione

    Piovono polpette

    di , Il giovane inventore Flint Lockwood, cercando di debellare la fame nel mondo, scopre un modo per far piovere letteralmente cibo dal cielo...
  • Animazione

    Piovono polpette RecensionePiovono polpette 2 – La rivincita degli avanzi

    di , Non si sfugge alla dura legge dei sequel: tornano Flint Lockwood e le sue bizzarre invenzioni, condite da cibi molto particolari...
  • Animazione

    Dragon Trainer 2 RecensioneDragon Trainer 2

    di Dean DeBlois firma un sequel tecnicamente ineccepibile, ma sostanzialmente superfluo, narrativamente soffocato dalla sovrastruttura spettacolare.
  • Archivio

    Wolverine L'immortale RecensioneWolverine – L’immortale

    di Seguito di X-Men - Le origini: Wolverine, questo secondo capitolo è una poco emozionante lotta per la sopravvivenza di un pesce fuor d’acqua in una terra ostile, combattuta a colpi di artigli, spade e arti marziali.
  • Archivio

    22 Jump Street

    di , Sequel del film realizzato nel 2012, questo 22 Jump Street diverte parodiando i generi con la sua demenzialità spinta all’eccesso, il che conferma anche il buon affiatamento raggiunto dalla coppia protagonista e dai due registi Phil Lord & Christopher Miller.
  • Animazione

    La maledizione del coniglio mannaro RecensioneWallace & Gromit – La maledizione del coniglio mannaro

    di , Il primo lungometraggio del mitico duo animato creato da Nick Park nel 1989 è l’ennesima dimostrazione della creatività del cineasta britannico, habitué della note degli Oscar.
  • Archivio

    Pixels

    di Cosa fareste se Pac-Man e Donkey Kong attaccassero la Terra? È quello che si chiede Chris Columbus nel suo nuovo film, elogio del nerd che lavora di pancia dimenticando per strada la struttura narrativa.
  • AltreVisioni

    Freaks of Nature

    di Uscito lo scorso Halloween nelle sale statunitensi e previsto solo in home video per l'Italia, il film di Robbie Pickering è una commedia horror sgangherata, ma non disprezzabile.
  • In sala

    Sausage Party: Vita segreta di una salsiccia

    di , Dopo Hollywood e la Corea del Nord, l’obiettivo della coppia Rogen-Goldberg sembra farsi ancora più difficile: realizzare lo stesso mix di edonismo sfrenato e cattiveria demenziale con il linguaggio dei cartoni, attaccandone frontalmente i massimi rappresentanti: la Pixar.
  • Animazione

    Lego Batman RecensioneLego Batman – Il Film

    di C'è un mondo dietro i celeberrimi mattoncini, dietro le icone della DC. Un mondo che con Lego Batman prende però una piega troppo prevedibile, priva delle intuizioni e della verve di Lego Movie...
  • Archivio

    I Muppet

    di Film per le famiglie come non si fanno più da decenni, I Muppet racchiude al suo interno, neanche troppo in profondità, un accorato e sincero elogio alla lentezza, al fuori moda, al desueto...
  • Animazione

    Spider-Man: Un nuovo universo RecensioneSpider-Man: Un nuovo universo

    di , , un blockbuster trascinante, ipercinetico, ispiratissimo dal punto di vista grafico e immaginifico: un bombardamento visivo che riesce a cogliere meglio di altre pellicole lo spirito dell’Uomo Ragno e che indica possibili nuove strade ai cinecomic e, soprattutto, all’animazione mainstream.
  • Animazione

    Ralph spacca Internet RecensioneRalph spacca Internet

    di , Una fiumana di personaggi, pixel, piccole e grandi riflessioni sulla ricchezza e i pericoli della nostra dimensione virtuale e digitale. Con Spider-Man: Un nuovo universo, pochi mesi dopo Ready Player One, è il trionfo della realtà aumentata, della sua narrazione e messa in scena.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento