Peau de pêche
Melodramma anticonvenzionale e dal sorprendente epilogo rurale, Peau de pêche è stato riproposto sugli schermi de Il Cinema Ritrovato all'interno dell'omaggio a Marie Epstein, attrice, sceneggiatrice, regista e conservatrice dagli anni Cinquanta ai Settanta presso la Cinémathèque, al fianco di Langlois. Leggi tutto
La caduta della casa Usher
Al Cinema Ritrovato di Bologna è stato presentato il capolavoro di Jean Epstein, La caduta della casa Usher, all'interno dell'omaggio che il festival ha riservato alla sorella Marie, a sua volta cineasta. Leggi tutto
L’impiegato statale
Presentato nella sezione Risate russe alle Giornate del Cinema Muto, L’impiegato statale è il secondo film di Ivan Pyriev, regista che poi divenne celebre per i suoi musical di propaganda staliniana. Opera sorprendente per come delinea un contesto in cui, nell'Unione Sovietica dei primi anni Trenta, resistono sacche di capitalismo. Leggi tutto
Les misérables
Evento speciale delle Giornate di Pordenone, la proiezione dei quattro episodi che compongono il film, fresco di restauro. Tra le tante trasposizioni del romanzo, questa restituisce pienamente il sapore letterario e la concezione dell’autore. Leggi tutto
Ramona
Una delle più importanti riscoperte della 34esima edizione delle Giornate del Cinema Muto è Ramona, melodramma d'ambientazione californiana del 1928 con protagonista Dolores del Rio e diretto dal regista di origine indiana Edwin Carewe. Leggi tutto
Sherlock Holmes
Tratta da un testo teatrale di William Gillette, che fu anche l'autore della pièce del Too Much Johnson ripresa da Welles, questa versione del 1916 di Sherlock Holmes appare un po' imbalsamata, ma presenta anche dei curiosi tratti in comune con i recenti adattamenti firmati da Guy Ritchie. Tra le riscoperte della 34esima edizione delle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
Svegliate Lenochka
Teen-movie sovietico del 1934, Svegliate Lenochka è uno spassoso mediometraggio che riesce a tenere miracolosamente insieme divertimento e dettami educativi. Alla 34esima edizione delle Giornate del Cinema Muto per la sezione Risate russe. Leggi tutto
A Diary of Chuji’s Travels
Evento speciale alle Giornate del Cinema Muto, il terzo restauro di Chuji tabi nikki, un grande classico del jidaigeki, il cappa e spada nipponico, opera del regista pioniere Daisuke Ito, con la star Denjiro Okochi. Leggi tutto
La bambola di carne
Erotica, sfacciata e gustosamente anticlericale La bambola di carne di Ernst Lubitsch è una commedia esilarante e dal ritmo indiavolato. Alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Leggi tutto
Mantrap
Geniale commedia che già individua le tipologie classiche del genere screwball di là da venire - dal burbero misogino alla ragazza di facili costumi -, Mantrap è un film del 1926 diretto da Victor Fleming che reclama fortemente il suo diritto ad essere sonoro. Alla 34esima edizione delle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
Ottobre
Nella sezione Il canone rivisitato è stata presentata alle Giornate del Cinema Muto una magnifica versione di Ottobre, film con cui Ejzenstejn provò a rivoluzionare teorie e pratiche della Settima Arte. Parlare oggi di un'opera tanto nota può servire a ricordarci quel che il cinema - e non solo il cinema - avrebbe potuto essere e non è stato. Leggi tutto
Il globo infuocato
Ce n'è per tutti i gusti in Il globo infuocato, rocambolesca pellicola di avventura e sentimento, erotismo, comicità e performance muscolari, un esempio di intrattenimento scoppiettante realizzato in un'epoca in cui il cinema non soffriva certo della mancanza del sonoro. Alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Leggi tutto
L’inhumaine
Film d'arte per eccellenza, L'inhumaine - diretto nel 1924 da Marcel L'Herbier - utilizza i contributi delle avanguardie storiche per mettere in scena un melodramma d'amore e morte, dove i miracoli avvengono grazie all'onnipotenza della tecnica. Alla 34esima edizione delle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
The Mollycoddle
Presentato alle Giornate del Cinema Muto all'interno della personale su Victor Fleming, The Mollycoddle è una commedia brillante con grande mattatore Douglas Fairbanks, nei panni del rampollo di una famiglia dell'Arizona che gozzoviglia a Monte Carlo. Leggi tutto
Romeo e Giulietta sulla neve
Anche se considerata opera minore del regista, il famoso Lubitsch Touch non manca in Romeo e Giulietta sulla neve, adattamento sgangherato e irriverente dalla tragedia di Shakespeare nonché una delle ultime opere tedesche di Ernst Lubitsch. Film d'apertura delle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
Quando le nuvole volano via
Stupefacente e fantasmagorico Quando le nuvole volano via di Victor Fleming supera di gran lunga il tasso immaginifico de Il mago di Oz, realizzato dal regista vent'anni più tardi. Alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Leggi tutto
Faranno a meno di me?
Spassosa e rivoluzionaria, Faranno a meno di me? è una commedia socialista che centra l'obiettivo propagandistico senza rinunciare al grottesco. Per la seconda edizione della rassegna Risate Russe, alle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
La canzone del paese natio
Il primo film conservato di Mizoguchi, in un restauro che ha perfettamente recuperato i colori originali di viraggi e imbibizioni, inaugura la sezione Armoniosa ricchezza, il cinema a colori in Giappone del Cinema Ritrovato 2015. Leggi tutto
Quattro intorno a una donna
Ritenuto perduto fino al 1986, Vier um die Frau (Quattro intorno a una donna) è un dramma dalla trama contorta e prossima al "film nero". Un esperimento ancora acerbo, ma che segnala già alcuni dei temi portanti del cinema di Fritz Lang. Al Bif&st 2015. Leggi tutto
La statua di carne
Un melodramma italiano old style, con tendaggi cui appendersi e un inquietante risvolto in stile La donna che visse due volte: La statua di carne di Mario Almirante, presentato alle Giornate del Cinema Muto. Leggi tutto
I Nibelunghi
Quando ha davvero senso parlare di un “classico senza tempo”: il sincretismo lungimirante de I Nibelunghi di Fritz Lang, riproposti sul grande schermo, in 35mm, alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Leggi tutto
The Spider Cave
Classico del cinema dello "spirito magico" di Shanghai, del 1927, il film era considerato perduto fino al suo miracoloso ritrovamento, pur con vistose lacune, a Oslo nel 2012. Leggi tutto
The White Raven
Un melodramma d'amore, capitalismo e vendetta per un'eroina virile e volitiva: Ethel Barrymore risplende sul grande schermo delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone in The White Raven. Leggi tutto
Pan
Prima e unica regia cinematografica per Harald Schwenzen, importante attore di cinema e teatro in Norvegia, che porta sullo schermo un romanzo dello scrittore nazionale Knut Hamsun, riuscendo a infondervi tutta quella mistica della natura, quel forte senso panico e romantico della concezione panteistica dell’autore. Leggi tutto
Regeneration
Nella sezione Il Canone rivisitato delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone, è stato presentato Regeneration, gangster movie "classico" sospeso tra criminalità e redenzione, che segnò l'esordio al lungometraggio di Raoul Walsh. Leggi tutto
When a Man Loves
Il film di apertura delle Giornate del Cinema Muto, When a Man Loves con protagonisti John Barrymore e Dolores Costello, è un melodramma ipertrofico e spericolato. Leggi tutto